• Articolo , 17 settembre 2008
  • Authority: da oggi più tutela per i produttori d’energia da rinnovabili

  • Approvato il Regolamento per risolvere eventuali controversie sulle richieste di connessione alle reti

L’Autorità per l’energia e il gas ha annunciato oggi l’approvazione del “Regolamento per la risoluzione delle controversie tra produttori e gestori di rete” in materia di connessione alle reti elettriche degli impianti alimentati da energie alternative. Con l’entrata in vigore del Regolamento, sottolinea l’Authority, “i produttori da fonti rinnovabili sono maggiormente garantiti dall’elevata arbitrarietà dei gestori di rete nel definire la soluzione tecnica di connessione”. In questo caso “i produttori di energia elettrica che intendono allacciare nuovi impianti alimentati da fonti rinnovabili potranno sottoporre all’Autorità per l’energia i progetti tecnici di connessione elaborati dai gestori di rete, qualora ritengano che essi non perseguano i prescritti obiettivi di economicità, razionalità e necessarietà dell’opera”. All’Autorità saranno rimesse direttamente tutte le problematiche relative al tipo di collegamento e all’iter di connessione. Una volta portata a termine la fase istruttoria la soluzione individuata sarà vincolante sia per il produttore che per il gestore di rete interessato (nel caso, Terna o la società di distribuzione locale). L’approvazione del Regolamento è solo l’ultima delle recenti nuove misure attuate dall’Autorità nel corso del 2008 (ad esempio, il Testo integrato delle connessioni attive) finalizzate a risolvere eventuali problemi derivanti dalla diffusione sul territorio della produzione da fonti rinnovabili.