• Articolo , 1 ottobre 2010
  • Auto blu? Roma vorrebbe farle diventare elettriche

  • Il Sindaco di Roma Alemanno ha lanciato oggi la proposta di sostituire con auto elettriche il parco delle auto blu a disposizione della pubblica amministrazione nel centro città. Il primo cittadino ha però annunciato anche la privatizzazione del servizio di bike sharing

(Rinnovabili.it) – Roma prosegue nel suo impegno per la realizzazione di un modello di mobilità urbana realmente sostenibile e, passo dopo passo, allarga i suoi orizzonti alle azioni concrete che anche la pubblica amministrazione potrà mettere in campo per far ridurre l’impatto dei trasporti cittadini sull’ambiente. Un piccolo ma significativo aiuto potrà essere, in futuro, soprattutto la mobilità elettrica e la proposta che è arrivata oggi dal sindaco di Roma Gianni Alemanno sembra confermarlo. L’ipotesi è far diventare “elettrico” il parco delle auto blu a disposizione della pubblica amministrazione nel centro storico capitolino. Una soluzione che consentirebbe di ridurre notevolmente l’inquinamento del cuore della capitale, una volta che sarà pedonalizzata l’area del Tridente.
Il primo cittadino, a margine dell’inaugurazione del nuovo punto di ricarica elettrica nelle vicinanze della facoltà di Valle Giulia, ha infatti confermato il proposito di far utilizzare auto blu ecologiche: “La pedonalizzazione del tridente può trasformare il centro storico in un grande scenario della mobilità sostenibile, con la scelta di far circolare solo auto elettriche, e anche quelle ‘blu’ dovranno esserlo – ha detto Alemanno – Mi rivolgerò a tutte le istituzioni, andrò dai presidenti di Camera, Senato e del Consiglio ponendo il problema: mi aspetto che le istituzioni nazionali diano un esempio da questo punto di vista. Certo non mi aspetto la scomparsa delle auto blu classiche, ma se ci fosse un impegno serio potrebbe essere significativo per parlamentari e uomini di governo muoversi sulle auto blu elettriche”.

L’impegno di Alemanno a favore dell’utilizzo di mezzi meno inquinanti si inquadra nel più ampio e ambizioso piano energetico che il Campidoglio sta pensando per la Capitale anche in vista dell’obiettivo delle Olimpiadi del 2020. Un piano innovativo che punta a incrementare anche a Roma l’uso dei veicoli elettrici, innovando anche la flotta del trasporto pubblico locale.
Ma l’impegno della Capitale prosegue anche sulla strada dell’ampliamento della rete di ricarica per i veicoli elettrici: per il prossimo novembre è prevista l’istallazione di nuove colonnine di ricarica, oltre all’avvio della pedonalizzazione del Tridente, una ”scelta radicale ma necessaria” come l’ha definita il sindaco di Roma. Mentre sul fronte del bike sharing ci potrebbero essere a breve molte novità. Sempre Alemanno, infatti oggi ha annunciato la privatizzazione del servizio: “Ho sollecitato l’Agenzia per la mobilità a fare una nuova gara: bisogna assolutamente fare in modo che il servizio di bike sharing diventi privato perché l’Agenzia per la mobilità, tra le tante cose che fa, stenta a seguire questo servizi. Il presidente Tabacchiera si è impegnato ad espletare la gara entro la fine dell’anno – ha aggiunto Alemanno – in modo tale da avere un incremento anche degli stalli”.