• Articolo , 31 dicembre 2010
  • Auto elettrica: CHAdeMO convince anche gli Usa?

  • Il protocollo nipponico potrebbe essere impiegato nel vasto programma di test per i veicoli elettrici in programma negli States

(Rinnovabili.it) – Il protocollo di ricarica veloce CHAdeMO sembrerebbe aver fatto breccia anche negli States. A riferirlo è il Daily Yomiuri che rivela come dopo un iniziale scetticismo anche gli Usa si sarebbero convinti a sperimentare lo standard per le infrastrutture di ricarica messo a punto da un consorzio nipponico nel marzo di quest’anno.
Stando a quanto scritto dal quotidiano, gli Stati Uniti impiegheranno circa 310 quick chargers utilizzando il sistema giapponese come parte di un vasto programma di test dedicato ai veicoli elettrici in Arizona, California, Texas, Tennessee, Oregon e Washington. Il progetto richiederà un investimento totale di ben 230 milioni di dollari.
Si tratta della prima volta che il protocollo in questione attraversa i confini nazionali. Nato dall’accordo tra Toyota, Nissan, Mitsubishi, Subaru e la società elettrica Tepco (Tokyo Electric Power), CHAdeMO punta in alto e spera con l’appoggio americano di battere la concorrenza che sta fiorendo a livello internazionale come nel caso del progetto *Isospina* promosso in Europa dal colosso energetico tedesco Rwe e dal Gruppo Daimler AG.
Il sistema è in grado fornire un “pieno” fino all’80 per cento della capacità del veicolo in soli 30 minuti e prende il suo nome dalla contrazione delle parole “CHArge de MOve”, (una carica per muoversi), giocando sull’assonanza con la frase giapponese _O cha demo ikaga desuka,_ letteralmente “prendiamo un tè mentre ci ricarichiamo”.