• Articolo , 11 dicembre 2008
  • Auto elettrica: la rete di Better Place raggiunge anche Tokyo

  • Primo progetto lanciato del Ministero dell’Ambiente giapponese per lo sviluppo di veicoli elettrici, seguendo il modello già proposto in Israele, Danimarca, Australia e Stati Uniti

Nuove partnership per Better Place, stavolta in terra nipponica dove il fondatore e Capo Esecutivo Shai Agassi ha firmato un accordo con Fuji Heavy Industries Ltd., produttore di Subaru e con altri costruttori giapponesi, internamente al primo progetto in Giappone lanciato del Ministero dell’Ambiente, per lo sviluppo di veicoli elettrici. L’intenzione del Governo è quella di assecondare il trend del momento dei produttori giapponesi sullo sviluppo di una nuova generazione di eco veicoli. Per questo a partire da gennaio 2009 le prefetture di Kanagawa, Aichi, Osaka e Hyogo ospiteranno le stazioni di ricarica per le auto elettriche “made in Japan” e nella città di Yokohama in particolare sarà realizzato il primo impianto dimostrativo per la sostituzione della batteria esaurita del veicolo con un’altra carica.
“Il Giappone, che ha sviluppato un’economia solida e robusta, dovrebbe ridurre la propria dipendenza dal petrolio e il proprio impatto ambientale e diventare anche leader nelle auto elettriche, investendo in un’infrastruttura di punti di ricarica. – ha dichiarato Kiyotaka Fujii, neo direttore del Better Place Japan – “Sono convinto che la collaborazione fra pubblico e privato inaugurata dal progetto del Ministero dell’Ambiente darà nuovi impulsi all’adozione di veicoli elettrici in Giappone”.