• Articolo , 20 aprile 2009
  • Auto elettriche, arriva la spina universale

  • Una presa tripolare unica per i veicoli elettrici di diverse case automobilistiche. Questo quanto emerso dall’accordo firmato questa domenica tra industria dell’auto e settore energetico

(Rinnovabili.it) – Accordi tra aziende elettriche e produttori automobilistici per la diffusione di veicoli e strutture di ricarica congiuntamente all’erogazione di incentivi governativi destinati all’acquisto dei mezzi elettrici stanno spianando la strada ad una mobilità a basse emissioni, ma per reale impulso al settore delle auto elettriche si dovrà mettere in conto anche la necessità di uniformare sopratutto componenti ed accessori. Primo passo sembrerebbe essere proprio l’omologazione del tipo di spina per la ricarica; lo ha annunciato un portavoce della società energetica tedesca RWE riportando un accordo firmato questa domenica tra alcuni leader automobilistici e società del settore energetico. Il problema di una mancanza di standardizzazione per le prese elettriche costituisce ancora oggi un fastidio per i viaggiatori che portano con se piccoli elettrodomestici, ma diventa un ostacolo non da poco se si tratta di veicoli “plug-in” per i quali non si può certo ricorrere ad un adattatore. L’accordo che vedrebbe già il consenso di big quali BMW, Fiat, Ford, Volkswagen, GM, Toyota e Mitsubishi, Enel, Eon, EDF, Vattenfall, Npower, ed Endesa prevede la diffusione di un’unica una spina tripolare a 400 Volt per tutti i modelli e da rendere compatibile con tutte le colonnine distributrici. “L’auto – ha spiegato RWE – deve essere in grado d’esser ricaricata in Italia esattamente come in Danimarca, Germania o Francia”. Ora l’attesa verte sull’ufficializzazione dell’accordo con la pubblicazione di tutti i particolari.