• Articolo , 7 maggio 2010
  • Auto elettriche, uno standard Ue per i caricabatterie entro il 2011

  • I deputati dell’Europarlamento hanno approvato una risoluzione che delinea i passi avanti da compiere verso un unico mercato europeo dei veicoli elettrici

(Rinnovabili.it) – Tutti d’accordo a Strasburgo su ciò che potrà costituire un passo fondamentale verso un mercato unico europeo delle auto elettriche. La parola d’ordine è standard per la ricarica, cuore della risoluzione adottata ieri dal Parlamento europeo. Più in generale la proposta, votata in aula dagli eurodeputati, mette a fuoco le necessità future che andranno sviluppate in tema di mobilità pulita, a partire dalle reti elettriche intelligenti che, si legge nel documento, renderebbero questi veicoli più facili da usare.
Le auto elettriche e ibride sono entrate definitivamente come importante opzione nella più ampia strategia europea per ridurre le emissioni di CO2. La risoluzione – sostenuta da sei gruppi politici e adottata per alzata di mano – pone l’obiettivo di definire uno standard europeo entro il 2011 per la ricarica di veicoli elettrici, necessario al fine di garantire l’interoperabilità e la sicurezza delle infrastrutture.
E ove possibile invita la Commissione ad adoperarsi per standard globali.
Lo sviluppo di automobili elettriche, inoltre, dovrebbe essere ben equilibrato, incentrato sulla riduzione della congestione, dei consumi energetici, delle emissioni senza trascurare altri tipi di veicoli, come l’e-bikes, tram e treni. Il documento chiede all’esecutivo europeo di fornire un calcolo globale delle emissioni complessive di CO2 dei veicoli elettrici. La proposta suggerisce anche che i governi nazionali e altre autorità, comprese le istituzioni dell’UE, potrebbero stimolare la domanda sostituendo la flotta dei servizi pubblici con modelli elettrici.