• Articolo , 12 marzo 2010
  • Auto: la Casa Bianca mette a punto gli standard di consumo

  • L’Agenzia ambientale statunitense ha consegnato all’Amministrazione Obama le norme riportanti gli obblighi per i consumi da applicare ai modelli automobilistici a partire dal 2012

(Rinnovabili.it) – L’Epa (Environmental Protection Agency) in collaborazione con il Dipartimento Trasporti sta portando a termine le prime norme in materia di vincoli alle emissioni automobilistiche negli States finalizzate ad ottenere un risparmio medio di carburante del 42 per cento entro il 2016, nel tentativo di tagliare le importazioni di petrolio estero e combattere nel contempo i cambiamenti climatici. I documenti finali sono stati inviati questa settimana all’Ufficio di gestione e il bilancio della Casa Bianca, che dovrà notificare alle case automobilistiche entro il 31 marzo i maggiori livelli d’efficienza nel consumo di carburante per i modelli destinati al mercato, nel 2012.
L’Epa è fortemente convinta che i requisiti studiati per una maggiore resa chilometrica abbiano la potenzialità di tagliare le emissioni di gas ad effetto serra negli Stati Uniti di 900 milioni di tonnellate e risparmiare 1,8 miliardi di barili di petrolio sull’intera vita dei veicoli costruiti negli anni 2012-2016; un’economia che corrisponderebbe a circa quattro mesi di consumo di carburante nel Paese che non a caso è il maggior consumatore di greggio nel mondo, con una domanda molto vicina ai 19 milioni di barili al giorno.
La normativa possiede anche un valore estrinseco dal momento che l’amministrazione Obama si trova ora in difficoltà dal punto di vista della lotta al riscaldamento globale con il Climate Bill in stallo da mesi al Senato.