• Articolo , 7 settembre 2007
  • Autoeco: per un futuro di mobilità sempre più ‘verde’

  • Inaugurata oggi a Torino la kermesse sui veicoli ecologici che contribuirà a far conoscere le novità di un settore in continuo sviluppo ed espansione

Torino si appresta a diventare per tre giorni la capitale italiana degli “ecoveicoli”. Prendono infatti il via, all’Oval Lingotto di Torino, le tre giornate dedicate alle novità e le tecnologie più avanzate nel campo della mobilità sostenibile ed ecocompatibile. Si tratta della prima edizione di Autoeco, la rassegna dell’Automotive Ecologico che ha aperto i battenti oggi alle 14:30 alla presenza dell’assessore all’Ambiente del Piemonte, Nicola De Ruggiero.
Alla manifestazione, patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino e dalla Città di Torino, saranno presenti circa 60 espositori, tra centri studio, aziende automobilistiche, produttori di carburanti alternativi ed enti, tutti impegnati nella promozione di veicoli ecologici o comunque testimoni della necessità ormai sempre più impellente di una mobilità sostenibile. Parteciperà ad esempio il Centro Ricerche Fiat, che presenterà alcune delle sue realizzazioni già applicate ed altre ancora in fase di progettazione, oltre a diversi costruttori che vantano nei loro listini veicoli a metano, a Gpl o ibridi. Saranno presenti inoltre Landi Renzo e BRC, i maggiori costruttori d’impianti per combustibili gassosi che vantano il primato su scala mondiale per la tecnologia, la capillarità della loro rete e per il numero d’impianti prodotti.
L’esposizione, che conta circa un centinaio di veicoli ecologici di tutte le taglie e modelli, si presta inoltre ad essere un ottima occasione per presentare “Vetrix” il maxi scooter elettrico che può raggiungere i 100 km orari con un’autonomia in città di circa 5 ore. Immancabili poi gli scooter ad idrogeno che sabato alle 16:30, all’interno di un circuito allestito per l’occasione, si sfideranno in un Gran Premio. Al vincitore sarà data la possibilità di scegliere il luogo della città in cui piantare 15 alberi. Sullo stesso circuito poi verranno testati cinque prototipi di scooter realizzati da studenti italiani che hanno partecipato alla Shell Ecomarathon 2007 in Francia e il pubblico avrà la possibilità di provare su pista alcuni dei veicoli esposti.
Altrettanto importante sarà la parte della rassegna dedicata all’informazione, le tre giornate ospiteranno infatti un ciclo di conferenze sui temi della mobilità ecocompatibile, dei biocarburanti e del rispetto ambientale. Si inizierà oggi alle ore 15.00 con un intervento dal titolo “Mobilità Sostenibile e Design” a cui parteciparà l’Istituto d’Arte Applicata al Design, si proseguirà poi alle ore 16.00 con il Prof. Albert Wey, scienziato statunitense che affronterà il tema del miglioramento dell’efficienza dei motopropulsori. Le conclusioni della giornata saranno affidate al climatologo Luca Percalli che interverrà nel convegno “Auto elettrica: una soluzione ai problemi di clima e petrolio?”.
Previsto invece per Sabato 8 alle ore 11:00 il convegno “Riflessioni su Biodisel e Biocherosene” a cui parteciperà il Prof. Espedito Josè de Sa Parente, ingegnere chimico brasiliano, che vanta il primo brevetto per la produzione di biodiesel. Si proseguirà alle 12.00 con la conferenza dal titolo “Syneco Lubrificanti: la qualità della Lubrificazione e il Rispetto dell’Ambiente” e alle 16.00 con il dottor Enrico Pisino del Centro Ricerche Fiat che parlerà del “Veicolo del Futuro per una mobilità ecologica e sicura”.
Nella mattinata di domenica 9 sarà invece Mario Tozzi, primo, ricercatore del CNR, divulgatore scientifico nonochè, membro del nostro comitato scientifico, ad intervenire sul tema della sensibilità ambientale applicata alla mobilità sostenibile.
Per maggiori informazioni potete consultare il sito della manifestazione: “www.autoecoexpo.com”:hptt://www.autoecoexpo.com