• Articolo , 22 novembre 2010
  • AWEA, l’America ha bisogno di nuovi stimoli per il comparto eolico

  • Si è tenuto la scorsa settimana il Wind Energy Fall Symposium, organizzato da AWEA, per tirare le somme sullo stato di salute del settore eolico americano. Ad aprire l’evento il Generale Colin L. Powell che ha esortato l’industria a rendere il sistema più competitivo e sicuro

(Rinnovabili.it) – Ogni anno l’AWEA (American Wind Energy Association) organizza in autunno un simposio sull’energia eolica, che riunisce i principali player di settore, al fine di condividere successi ed esperienze vissute con lo scopo di fornire ai membri dell’associazione future opportunità di sviluppo. Il Simposium di Phoenix, Arizona, durato tre giorni è stato incentrato su una gamma di argomenti riguardanti l’energia eolica, dalle realtà di mercato alla gestione dei profitti futuri, affrontando anche le prospettive dell’industria a seguito delle elezioni politiche statali e federali. Ad inaugurare la tre giorni è stato il discorso d’apertura del Generale Colin L. Powell “Diplomazia: persuasione, fiducia e valori” con il quale l’ex Segretario di Stato ha sfidato le industrie eoliche americane a rendere “l’America più sicura e più competitiva, assicurandoci che ci sia energia sufficiente non solo per noi ma anche per il resto del mondo”.
Powell ha esortato ad un recupero dell’autorità morale, sottolineando l’importanza del lavoro del settore eolico al fine di soddisfare al contempo la crescente domanda energetica a livello globale, la salvaguardia dell’ambiente e la diffusione di una ricchezza meglio distribuita in tutto il pianeta. Colin Powell si è poi rivolto alle aziende eoliche statunitensi dichiarando: “il vostro scopo è quello di assicurarvi che l’America – e non solo l’America, il mondo – diventi più indipendente dai combustibili fossili”. Al momento, infatti, le nazioni europee ed asiatiche sono all’avanguardia, rispetto all’America, nello sviluppo delle energie rinnovabili: in Cina e in Europa le politiche di incentivazione energetica hanno prodotto più di 35 miliardi di dollari di investimenti nel corso del 2010, cifra quattro volte superiore agli investimenti degli Stati Uniti. “L’importanza di costruire una forte base di produzione di energia rinnovabile negli Stati Uniti non può essere sottovalutata”, ha detto Denise Bode, CEO di AWEA. “L’industria eolica statunitense crea posti di lavoro e riduce la nostra dipendenza dal petrolio straniero, rappresentando il settore a più rapida crescita del paese. Anche nella recessione, il nostro comparto è stato un punto luminoso per l’economia degli Stati Uniti. L’incontro AWEA offre ai protagonisti l’occasione di incontrarsi e tornare ad alimentare una più forte e più pulita politica energetica in America”.