• Articolo , 29 aprile 2011
  • AWEA, nel 2011 l’industria eolica Usa supera il GW istallato

  • 1.100 MW eolici istallati nel primo quadrimestre del 2011 e 5.6 GW attualmente in costruzione disegnano un settore in costante crescita

(Rinnovabili.it) – L’industria eolica americana *nel primo quadrimestre del 2011* ha istallato 1.100 MW di nuova capacità entrando nel secondo quadrimestre dell’anno con 5.600 MW in costruzione. I dati, resi pubblici dall’AWEA, l’American Wind Energy Association disegnano un comparto in continua crescita e un interesse concreto degli Stati Uniti in favore della generazione di energia da fonte rinnovabile.
Gli impianti in costruzione equivalgono quasi al raddoppio dei megawatt che l’industria ha segnalato per il biennio 2009-2010 inoltre, due terzi di questi megawatt sono bloccati con accordi a lungo termine con le compagnie elettriche, ad indicare un settore duraturo che ha dimostrato forza e flessibilità attraverso una serie di specifiche condizioni economiche e politiche. Attualmente l’intero comparto eolico ammonta a *41.4 GW,* sufficienti ad ottenere la produzione dell’energia ncessaria al fabbisogno elettrico di circa 10 milioni di abitazioni americane.

“L’energia eolica americana sta crescendo, e i dati del primo quarto dell’anno indica un settore in bilico sulla rinascita. Tecnologie raffinate, prezzi accessibili e una continua domanda di energia pulita domestica sono le ragioni per cui il vento ha da sempre registrato numeri vincenti di crescita, aggiungendo il 35% alla nuova capacità di generazione dal 2007 ad oggi” ha rivelato il CEO dell’EWEA, Denise Bode.
La capacità di 1000 MW registrata nei primi quattro mesi dell’anno è stata istallata *in 12 diversi stati*, con un totale di 293 MW nel Minnesota, 240 MW nell’Illinois, 151 MW a Washington, 119 nell’Idaho e 81 nel Nebraska.
Per quanto concerne i 5.600 MW in costruzione invece un terzo si trova in Oregon, Washington e California, numeri che hanno trasformato la West Coast in un leader in quanto a progetti eolici. “Gli Stati continuano a guidare la nazione con politiche chiare e forti”, ha detto Elizabeth Salerno, capo economista per l’AWEA.