• Articolo , 25 maggio 2007
  • Aziende umbre in trasferta nel nord Europa

  • Nell’ambito di un accordo tra l’Istituto Commercio Estero e la Regione Umbria si colloca l’iniziativa che vede come protagoniste sette aziende locali impegnate nel settore della trasformazione del legno in energia

La Svezia, attraverso le biomasse, copre già il 15% del suo fabbisogno energetico, sono infatti presenti nel paese circa 200 centrali di riscaldamento alimentate con legno proveniente dalle foreste e da coltivazioni di alberi a corta rotazione. Alla Finlandia spetta invece il primato europeo della produzione elettrica da biomassa. Sono queste credenziali che hanno spinto una delegazione umbra, composta da sette aziende e dal Centro Nazionale di Ricerca sulle Biomasse, dell’Università degli Studi di Perugia, a programmare, da lunedì 28 maggio al 1 giugno, una visita proprio in questi paesi del Nord Europa. In programma ci sono incontri scientifici e visite ad aziende e centrali di produzione di elettricità e calore, per acquisire così un maggior grado di specializzazione tecnologica e per avviare eventuali collaborazioni con partner locali. La Finlandia tra l’altro potrebbe rappresentare davvero un ottimo modello per l’Umbria, essendo infatti, dal punto di vista urbanistico, molto simile a questa regione. (fonte Agi)