• Articolo , 7 dicembre 2007
  • Bali: l’Italia, maglia nera per l’inquinamento

  • La classifica Germanwatch valuta gli sforzi in fatto di controllo sulle emissioni di Co2 fra i 56 paesi più industrializzati. L’italia ne esce con una pessima posizione, dopo la Cina

Dopo Stati Uniti, Arabia Saudita e Australia, i primi tre grandi inquinatori, che emettono la maggiore quantità di gas serra nell’atmosfera e, allo stesso tempo, sono dotati di politiche climatiche “insufficienti e inadeguate”, anche l’talia di trova in brutte acque. E’ quanto emerge dall’edizione 2008 dell’indice sulla performance del cambiamento climatico (CCPI), presentata oggi a Bali nell’ambito della Conferenza Onu dalla Germanwatch. E cattive notizie arrivano anche per l’Italia, ben al 41° posto della graduatoria, addirittura dietro la Cina che, grazie a sforzi considerevoli per il risparmio energetico sale di 4 posti. L’Arabia Saudita, maggiore esportatore di petrolio, resta per il secondo anno consecutivo all’ultimo posto, preceduta dagli Stati uniti, l’unico fra i paesi più industrializzati a non aver ancora firmato il protocollo di Kyoto. Con un voto di 65,6 punti, Il rapporto vede al primo posto la Svezia, paese, tra i 56 presi in esame, che più di qualsiasi altro ha fatto per proteggere il clima. La seconda posizione è andata alla Germania che, pur essendo – come l’Italia – una nazione con elevate emissioni di Co2 (3% delle emissioni globali di gas serra), continua a mantenere un impegno elevato per la protezione climatica. Tuttavia neanche i più virtuosi soddisfano completamente Germanwatch, che nel suo rapporto osserva: “Se la protezione contro il cambiamento climatico fosse una disciplina olimpica, nessun Paese meriterebbe di salire sul podio dei vincitori”. “La comunità internazionale deve ancora fare molto per soddisfare le richieste in materia di protezione del clima”, ha aggiunto Matthias Duwe, del Climate Action Network-Europe: “Ancora nessuno si è messo davvero sulla strada giusta per limitare gli effetti del riscaldamento globale”. (S.D.B.)

Per le informazioni sulle precedenti giornate

“2 dicembre 2007”:http://www.rinnovabili.it/al-via-il-summit-mondiale-di-bali-700094

“3 dicembre 2007”:http://www.rinnovabili.it/al-via-il-summit-mondiale-di-bali-700094

“4 dicembre 2007”:http://www.rinnovabili.it/bali-le-parti-si-organizzano-700107

“5 dicembre 2007”:http://www.rinnovabili.it/bali-guerra-alla-deforestazione-500070

“6 dicembre 2007”:http://www.rinnovabili.it/bali-quarto-round-500076