• Articolo , 24 luglio 2009
  • Ban Ki-Moon: senza la Cina nessun accordo anti-emissioni

  • Il segretario generale delle nazioni Unite ha dichiarato che senza la partecipazione della Cina alla lotta al climate change sarà difficile raggiungere un accordo soddisfacente a Copenhagen

(Rinnovabili.it) – Secondo quanto dichiarato dal segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, senza un maggiore impegno della Cina nella lotta al climate change non si potranno firmare accordi internazionali soddisfacenti.
Durante la visita nella nazione asiatica, in occasione della presentazione di un programma sull’ambiente, Ban ha incontrato il premier Hu Jiabao e il presidente Hu Jintao ai quali ha riferito che ”senza Pechino non ci può essere quest’anno un accordo globale sul clima che si possa definire di successo” e ha poi concluso: ”Con la Cina abbiamo un enorme potenziale per un accordo mondiale a Copenhagen”.
Pechino è da sempre contraria alle politiche che concernono il taglio delle emissioni in quanto attribuisce tutte le responsabilità ai Paesi industrializzati ma, nonostante questo, non cadono le speranze che durante la Conferenza di Copenhagen possano arrivare interessanti proposte di riduzione delle emissioni proprio da Pechino, che è stata invitata a ridurre le proprie emissioni del 20-30% entro il 2020.