• Articolo , 4 maggio 2010
  • Banca asiatica, un’Iniziativa Solare da 3 GW

  • L’ADB ha lanciato l’Asia Solar Energy Initiative (ASEI), un piano per far progredire la regione nel settore solare sia a livello di capacità istallata che di know-how

(Rinnovabili.it) – Con ‘previsioni solari’ per il continente tutte in aumento l’Asian Development Bank (ADB) è pronta a tirare fuori l’asso dalla manica e ad annunciare la sua _Asia Solar Energy Initiative (ASEI)_. Un piano semplice ed ambizioso al tempo stesso che impegnerà per i prossimi tre anni l’Istituto per rendersi partecipe dell’istallazione di *3 GW di energia pulita sul territorio*.
“La domanda energetica dovrebbe quasi raddoppiare in Asia e nella regione del Pacifico entro il 2030, e vi è un urgente bisogno di soluzioni innovative per produrre energia e al tempo stesso ridurre le emissioni di gas a effetto serra”, ha dichiarato ADB l’Amministratore Delegato Generale Rajat Nag. “La fonte solare può essere l’energia pulita del futuro se verranno attivati incentivi e meccanismi di finanziamento adeguati”.
L’obiettivo dell’operazione è di individuare e sviluppare grandi progetti a cui ADB fornirà 2,25 miliardi dollari in finanziamenti, con la previsione di stimolare ulteriori 6.75 miliardi.
L’ASEI metterà a disposizione una serie di fondi e meccanismi di condivisione del know-how in modo da attrarre le banche commerciali e il settore privato in questi progetti.
“Considerata la crescente domanda di elettricità dell’Asia centrale, la disponibilità del deserto per lo sviluppo dell’energia solare, e il dichiarato impegno a compensare le emissioni di carbonio, molti paesi della regione sono candidati eccellenti per sostenere ADB con questa iniziativa”, ha spiegato Nag. ASEI creerà ed ospiterà, inoltre, il Solar Energy Forum, una piattaforma internazionale per dare l’occasione ai protagonisti del settore di discutere delle nuove proposte sull’energia solare e dei meccanismi di incentivazione; la prima conferenza è prevista per il 5 e 6 luglio a Manila, Filippine.