• Articolo , 4 maggio 2010
  • Bando Ecofeste 2010

  • Il bando ECOFESTE mette a disposizione di Comuni e Pro Loco 25.000 euro, a parziale copertura dei costi che Comuni e Pro Loco devono sostenere per rendere ecosostenibili le loro iniziative, quali l’acquisto di stoviglie e posate lavabili, di lavastoviglie, di cestini per la raccolta differenziata, come ha spiegato Luca Marsico Assessore provinciale alla Tutela […]

Il bando ECOFESTE mette a disposizione di Comuni e Pro Loco 25.000 euro, a parziale copertura dei costi che Comuni e Pro Loco devono sostenere per rendere ecosostenibili le loro iniziative, quali l’acquisto di stoviglie e posate lavabili, di lavastoviglie, di cestini per la raccolta differenziata, come ha spiegato Luca Marsico Assessore provinciale alla Tutela Ambientale, Ecologia ed Energia che ha evidenziato come questo progetto «coniuga divertimento e sostenibilità ambientale, incrementando raccolta differenziata e riduzione dei rifiuti a salvaguardia dell’ambiente anche con un attenta trasmissione della comunicazione del messaggio agli addetti ai lavori e ai partecipanti a sagre e feste “Eco”. Obiettivo quindi portare l’educazione ambientale in piazza».
Le Ecofeste si doteranno, quindi, di piatti, posate, bicchieri lavabili, caraffe in cui servire acqua potabile e vino sfuso, sottraendosi definitivamente dalla dipendenza ed alla logica dell’usa e getta.
È bene ricordare inoltre, come ha detto l’assessore Marsico che «la raccolta differenziata degli scarti di cibo, in qualche caso, sarà destinata a canili e gattili ele eccedenze alimentari che a fine festa presenteranno ancora un’elevata qualità e gradevolezza verranno destinate ad Associazioni caritatevoli presenti sul territorio».

In questa edizione di Ecofeste sarà necessario dotarsi di attrezzi e stoviglie lavabili, che, acquistate una volta, assicureranno la possibilità di svolgere feste popolari per anni, per continuare a fare festa, ma non a spese dell’ambiente.