• Articolo , 22 aprile 2008
  • Bando europeo per l’efficienza amministrativa in edilizia e nei trasporti

  • Un’iniziativa della UE per il miglioramento sia dell’aspetto amministrativo che legale nell’uso delle fonti rinnovabili e in quello dell’efficienza energetica negli edifici

Si chiama “Intelligent Energy Europe” ed è un programma della UE che mira a garantire all’Europa un’energia sostenibile anche economicamente. Così verranno finanziate, con un budget di 47 milioni di euro, le attività per l’efficienza e l’uso di fonti rinnovabili sia nell’industria che nei trasporti. Ma non incentiverà investimenti in tecnologie o progetti di ricerca, bensì si rivolgerà a quei progetti che eliminano gli ostacoli amministrativi e di mercato nella diffusione dell’efficienza energetica e nell’uso di fonti rinnovabili. La Commissione europea quindi chiede di presentare, entro il 26 giugno, le proposte per il 2008. Il budget è di 49 milioni di euro, dei quali 2 per la realizzazione di agenzie di energia locali e regionali, 47 per finanziare circa 60 progetti, (fino al 75% dei costi ammissibili). Il bando è dedicato a tre ambiti: l’efficienza energetica, le fonti di energia nuove e rinnovabili e l’energia nei trasporti. Il bando, che comprende anche l’aiuto alla preparazione e all’applicazione di misure legislative per tutti e tre i settori, è aperto a qualsiasi organizzazione dell’UE a 27, sia pubblica che privata, ma anche della Norvegia, dell’Islanda, del Liechtenstein e della Croazia.