• Articolo , 7 giugno 2010
  • Bando INFEA 2010: i contributi alle scuole

  • Approvato nei giorni scorsi dalla Giunta della Regione Emilia-Romagna il Bando INFEA 2010 che prevede contributi alle scuole del territorio per progetti di educazione alla sostenibilità, promuovendo corretti stili di vita e di comportamento in relazione alla comunità scolastica e alla sostenibilità dello spazio educativo. Per l’anno scolastico 2010/2011 le domande vanno presentate entro il […]

Approvato nei giorni scorsi dalla Giunta della Regione Emilia-Romagna il Bando INFEA 2010 che prevede contributi alle scuole del territorio per progetti di educazione alla sostenibilità, promuovendo corretti stili di vita e di comportamento in relazione alla comunità scolastica e alla sostenibilità dello spazio educativo. Per l’anno scolastico 2010/2011 le domande vanno presentate entro il 27 luglio 2010.

Per ottenere i finanziamenti, i progetti devono prevedere ed esplicitare:
-un programma di lavoro integrato nel quale siano esplicitate le modalità di realizzazione e l’apporto di ciascuna Istituto/Scuola e dei Partner del territorio coinvolti;
-l’inserimento nel Curricolo dell’Istituto Scolastico della/e azione/i previste nel progetto;
-l’utilizzo di metodologie di partecipazione, sperimentazione e coinvolgimento diretto dei bambini e delle bambine nella realizzazione del progetto;
-le modalità per rendere l’azione realizzata permanente e continuativa nel tempo;
-gli indicatori e le modalità di autovalutazione dei risultati previsti e di quelli raggiunti;
-le modalità di divulgazione dei risultati in modo da renderli disponibili (mostre, report conclusivi, pubblicazioni, CD-Rom, siti web, seminari, incontri, ecc.).

I progetti possono contenere diverse tipologie di attività:
-curricolari;
-seminariali;
-di documentazione;
-ludico-creative;
-di produzione di materiali e sussidi didattici;
-di realizzazione azioni di miglioramento ambientale coinvolgenti l’ambiente scolastico e le sue relazioni con l’esterno.

Verranno valutati favorevolmente i progetti che prevedano:
-collaborazioni con Centri di Educazione alla Sostenibilità (CEAS) della Rete INFEAS;
-attività attinenti al tema “mobilità” in relazione alla Settimana DESS 2010 e/o che prevedano l’organizzazione di un’iniziativa da realizzarsi durante la citata settimana europea (8-14 novembre 2010);
-partecipazione attiva nell’ambito del progetto Ex-IRREER / Regione “Verso un’ecologia del curricolo: scuola, cittadinanza e sviluppo sostenibile”
-appartenenza a reti di scuole definite “ecologiche” da particolari progetti (ad es. Scuola 10Lode, Senza Zaino, Eco-schools, Eco Generation-Scuola Amica del Clima, rete Respira, ecc.).

Possono partecipare al bando gli Istituti scolastici dell’Emilia-Romagna comprendenti scuole di ogni ordine e grado (Direzioni didattiche, Istituti Comprensivi, Scuole d’Infanzia statali, Scuole Secondarie di primo grado statali, Scuole Primarie, Licei e Istituti di scuola secondaria, Nidi e Scuole d’infanzia comunali, Scuole paritarie).
I progetti devono essere definiti e proposti da due o più Istituti Scolastici tra loro in rete di cui un Istituto svolge la funzione di capofila e al progetto devono partecipare, con minimo un’azione, almeno due scuole, e comunque una per ognuno degli Istituti coinvolti. Il progetto deve essere presentato dall’Istituto individuato come capofila del progetto.

Le domande, dovranno essere indirizzate alla Regione Emilia-Romagna, Servizio Comunicazione, Educazione alla Sostenibilità, Viale Silvani 4/3 – 40122 Bologna.
Sulla lettera di trasmissione e sulla busta dovrà essere riportato come oggetto la dicitura: “Bando-INFEA-SCUOLE-2010”.
L’invio delle domande è effettuato a mezzo Raccomandata postale con ricevuta di ritorno, facendo fede la data del timbro dell’Ufficio Postale accettante. In alternativa le domande possono essere consegnate alla Segreteria del Servizio Comunicazione, Educazione alla Sostenibilità, Viale Silvani 4/3 – 40122 Bologna, 1° piano, stanza 110, entro le ore 13 del 27 luglio 2010.
I partecipanti dovranno anche inviare anche la versione digitale delle schede previste nell’Allegato 1, all’indirizzo e-mail: sbertolini@regione.emilia-romagna.it.