• Articolo , 6 aprile 2011
  • Bando regionale per rimozione dell’amianto e installazione fotovoltaico

  • E’ stato pubblicato dalla Regione il bando relativo agli interventi per la rimozione dell’amianto e l’installazione di impianti fotovoltaici negli edifici, ricompreso nei provvedimenti dell’asse 3: “Qualificazione energetico ambientale e sviluppo sostenibile” del Por Fesr 2007-2013. Il bando ha come obiettivo quello di sostenere progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico-ambientali volti al risparmio energetico […]

E’ stato pubblicato dalla Regione il bando relativo agli interventi per la rimozione dell’amianto e l’installazione di impianti fotovoltaici negli edifici, ricompreso nei provvedimenti dell’asse 3: “Qualificazione energetico ambientale e sviluppo sostenibile” del Por Fesr 2007-2013. Il bando ha come obiettivo quello di sostenere progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico-ambientali volti al risparmio energetico ed all’utilizzo di fonti rinnovabili.

Il bando, che mette a disposizione 10 milioni di euro a livello regionale, ha l’obiettivo di favorire e promuovere la qualificazione ambientale ed energetica del sistema produttivo regionale attraverso il sostegno agli interventi per la qualificazione ambientale dei luoghi adibiti a sedi di lavoro, promuovendo la rimozione e lo smaltimento dei manufatti contenenti cemento-amianto dove presenti, ma anche sostenendo la realizzazione di interventi che promuovono il risparmio energetico nella climatizzazione degli edifici adibiti a sedi di lavoro nonché l’autoproduzione e l’autoconsumo di energia prodotta tramite la fonte solare con l’installazione di impianti fotovoltaici.

I destinatari del bando sono esclusivamente le piccole e medie imprese emiliano-romagnole aventi sede legale o operativa nel territorio dell’Emilia-Romagna e il contributo non potrà essere superiore a 150 mila euro per ciascun beneficiario. Alla valutazione tecnica delle domande di contributo provvederà un nucleo di valutazione composto da collaboratori appartenenti all’assessorato Attività produttive e dell’assessorato Ambiente della Regione.