• Articolo , 23 marzo 2010
  • BeEAMS, efficienza energetica per gli aspiranti Ue

  • Al via in Italia il progetto cofinanziato dalla Commissione Europea a favore dell’efficienza energetica

(Rinnovabili.it) – In concomitanza con la Settimana Europea per l’Energia Sostenibile, l’Adoc, associazione nazionale per la difesa e l’orientamento dei consumatori, presenta oggi in conferenza stampa il progetto BeEAMS in Italia. “BeEAMS – Boosting Energy Efficiency in Aspiring Member States”:http://www.adoc.org/index/it/comunicati.show/sku/4875/Invito+alla+conferen.html, si pone come obiettivo la diffusione dei temi dell’efficienza energetica, del consumo razionale e un maggior impiego delle energie rinnovabili, soprattutto in quelle nazioni che sperano di entrare a far parte della Comunità Europea. Fra gli aspiranti stati membri, che fanno parte del partenariato al progetto, troviamo: la Serbia, la Croazia, la Bosnia e Herzegovina e la Turchia. L’ideatrice del progetto, Germana Perella, ha dichiarato riguardo a BeEAMS: “L’idea del progetto nasce dalla consapevolezza che un grande ostacolo alla diffusione di tecniche di risparmio, efficienza e sostenibilità energetica è costituito dalla scarsa motivazione dei consumatori, la ridotta possibilità di scelta, la frequente assenza di sistemi chiari di tariffazione, la scarsa informazione degli utenti, che costituiscono problemi comuni nell’area balcanica e nella Turchia. Da qui l’idea di un partenariato di organizzazioni di consumatori come motore del cambiamento di comportamento, che punti a sviluppare una strategia condivisa nell’area di azione, non solo sensibilizzando sul tema energetico ma anche aumentando la consapevolezza dei diritti dei consumatori.” Queste le parole del Presidente dell’Adoc, Carlo Pileri: “L’Adoc ha deciso di impegnarsi in prima fila nell’emergenza energia sia perché il costo dell’energia, per le famiglie e le imprese, sta diventando sempre più rilevante, sia perché è necessario operare delle scelte relativamente a quali fonti energetiche utilizzare e a come utilizzarle”. A tal proposito l’associazione lancerà in Italia campagne d’informazione sull’emergenza energia, mentre a livello europeo si prefigge di instaurare un rapporto di interconnessione tra i Paesi produttori e quelli fruitori, fornendo anche un aiuto agli aspiranti stati Membri. Il tutto finalizzato alla salvaguardia dei diritti dei consumatori nonché a un cambiamento di rotta verso un fronte energetico più sostenibile. “Individuare soluzioni ottimali, ambientalmente sostenibili ed energeticamente efficienti, permette non solo un migliore sviluppo economico ma anche maggiore qualità di vita ed equità sociale” ha cosi dichiarato Stefano Corsi, esperto energia per BeEAMS. Ricordiamo che la E.S.C.O. Italia, attraverso il Finanziamento Tramite Terzi, finanzierà gli interventi per rendere le imprese più ecosostenibili, come quanto previsto dal Decreto Legislativo 115/2008.