• Articolo , 25 giugno 2010
  • Bei e Intesa Sanpaolo: 200 mln alle PMI per ambiente e rinnovabili

  • Tre nuovi accordi fra i due Istituti di credito firmati oggi a Milano. Obiettivo, sostenere le piccole e medie imprese italiane nel processo di ripresa economica

(Rinnovabili.it) – Duecento milioni di euro dedicati ad ambiente e fonti rinnovabili. Una cifra considerevole quella alla base dell’intesa tra la “Banca Europea degli Investimenti”:http://www.eib.org/ e “Intesa Sanpaolo”:http://www.intesasanpaolo.com/scriptIbve/retail20/RetailIntesaSanpaolo/ita/home/ita_home.jsp e destinata alle piccole e medie imprese italiane. L’iniziativa è stata ufficialmente avviata oggi con la firma di tre accordi da parte dei due istituti di credito, accordi finalizzati a supportare finanziamenti a lungo termine per un totale di 680 milioni di euro.
Il massimale sarà suddiviso in tre aree di prestito che accanto a fonti energetiche pulite e ambiente vede dunque 300 milioni di euro destinati ad iniziative industriali e 180 milioni per progetti legati alle infrastrutture. L’iniziativa riflette la stretta collaborazione che esiste tra la BEI e Intesa Sanpaolo, destinata in ultima analisi a rafforzare il sostegno offerto al settore produttivo italiano in modo da mitigare gli effetti della crisi finanziaria e assistere il processo di ripresa.
Nel dettaglio lo stanziamento per sostenere progetti di PMI che operano nel settore di produzione d’energia da fonti rinnovabili sarà messo a disposizione attraverso Mediocredito Italiano e Leasint.
L’importo di 180 milioni di euro è stato, invece, studiato come sostegno ai progetti infrastrutturali avviati da enti locali o altri enti pubblici o privati, che mirino alla protezione dell’ambiente o la creazione di comunità sostenibili, come nel caso dei Piani di rinnovo urbano.