• Articolo , 4 febbraio 2010
  • BEI: oltre 100 mln a sostegno delle politiche green ucraine

  • Fondi per migliorare la gestione delle risorse idriche e sussidi alle PMI che si impegneranno nella tutela ambientale e nell’efficientamento energetico. La BEI dà sostegno alle eco-iniziative ucraine

(Rinnovabili.it) – La BEI (Banca Europea degli Investimenti) ha deciso di finanziare, con la creazione di un fondo da 15,5 milioni di euro, progetti che mirino a migliorare l’approvvigionamento idrico e il trattamento delle acque reflue della cittadina di Mykolayiv, nell’Ucraina meridionale. Un ulteriore sussidio da 100 milioni servirà invece per il sostegno alle piccole e medie imprese che vogliono investire nell’efficienza energetica e nella tutela ambientale.
La cittadina ucraina, che ospita 1,5 milioni di persone, ha dimostrato la volontà di fornire alla popolazione locale una migliore qualità della vita anche grazie all’adozione di tecnologie ecocompatibili volte al raggiungimento degli obiettivi nazionali ed internazionali in tema di eco sostenibilità. Il progetto a cui andranno i fondi aiuterà quindi la popolazione locale, residente a circa 65 chilometri dal Mar Nero, a soddisfare gli obiettivi della politica del Paese a favore della riduzione dell’inquinamento del bacino idrico.
Il fondo da 100 milioni destinato alle piccole e medie imprese sarà consegnato nelle mani della locale FORUM Commercial Bank, andando a supportare le imprese impegnate in operazioni di efficentamento energetico e tutela ambientale.
La BEI, che solitamente finanzia le piccole e medie imprese con meno di 500 dipendenti e i comuni che puntano all’efficienza energetica coopera strettamente con gli organismi finanziari locali che avendo competenze sul mercato territoriale, in questo caso la FORUM Commercial Bank, contribuiscono alla creazione di una rete locale ben sviluppata e informata in grado di capire e trasmettere le necessità dei cittadini.