• Articolo , 5 marzo 2008
  • Benevento, polo eccellente di energia pulita

  • “Con l’accordo di oggi abbiamo posto le basi per fare di Benevento e della sua provincia il polo di riferimento nel Mezzogiorno per lo studio e l’utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili”. Con queste parole l’assessore regionale all’agricoltura e alle attività produttive, Andrea Cozzolino, ha commentato l’Accordo di programma per il polo di eccellenza per le […]

“Con l’accordo di oggi abbiamo posto le basi per fare di Benevento e della sua provincia il polo di riferimento nel Mezzogiorno per lo studio e l’utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili”. Con queste parole l’assessore regionale all’agricoltura e alle attività produttive, Andrea Cozzolino, ha commentato l’Accordo di programma per il polo di eccellenza per le energie alternative nel Sannio tra Regione Campania, Provincia di Benevento e Università degli studi del Sannio siglato alla Rocca dei Rettori, sede della Provincia sannita. Qui infatti, con il presidente Carmine Nardone, è nata la strategia che ha portato all’Accordo nell’ambito dell’impegno per vincere una delle sfide del futuro: quella dell’energia prodotta da fonti alternative e rinnovabili. “La Regione – ha proseguito Cozzolino – ha già investito un milione di euro in questo progetto, ma siamo pronti ad accompagnare ulteriormente lo sviluppo di questo ‘cantiere dello dell’innovazione’ insieme a investimenti privati, per realizzare una vera e propria piattaforma per la produzione dell’energia fotovoltaica e attivare una filiera produttiva in questo settore fondamentale”. Insomma, l’Accordo potenzialmente mobilita ingenti investimenti, oltre al milione di Euro già stanziato dalla Regione: se ne aggiungeranno altri, infatti, da parte della Regione medesima e, come tutto lascia prevedere, da parte dell’imprenditoria privata sia locale che nazionale ed internazionale. Da qui l’importanza dell’accordo che apre interessanti prospettive per il futuro per l’occupazione e per il settore high tech nel Sannio. Non a caso ad assistere alla firma, apposta dall’assessore Cozzolino e dal presidente Nardone, erano: il prefetto dott.ssa Antonella De Miro, il vice presidente della Provincia Pasquale Grimaldi, l’assessore provinciale all’ambiente Carlo Petriella, il preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università del Sannio ing. Filippo De Rossi, il presidente dell’Unione degli industriale dott. Cosimo Rummo, imprenditori, amministratori e le maestranze della Ditta Russo in fallimento, candidate ad essere riassorbite al lavoro da parte di una delle Imprese che intendono investire nella filiera dell’energia.