• Articolo , 17 ottobre 2007
  • Benzina o etanolo? Tutti e due, grazie!

  • Tecnologia tutta italiana per il primo motore per moto in grado di utilizzare indifferentemente combustibile fossile o alcool da canna da zucchero. Equipaggerà per adesso solo i motori venduti in Brasile

La Magneti Marelli ha presentato oggi in anteprima in Brasile una tecnologia che permette ai motori delle due ruote di andare indifferentemente a benzina o ad alcool di canna da zucchero. La nuova tecnologia, illustrata al Salone delle moto in programma a San Paolo sino al 21 ottobre, è stata applicata al prototipo di motocicletta “Seta 125” della costruttrice brasiliana Kasinski. Anche il mercato delle due ruote si converte dunque alla nuova tecnologia “flex” che nel comparto auto è ormai diffusa in tutto il mercato brasiliano. La tecnologia multi-combustibile della multinazionale italiana sarà presente nei motori mono e bicilindrici per moto da 100 a 1000 cc. venduti in Brasile. Presuppone un risparmio di carburante attorno al 10% e una potenza in più che può arrivare al 10% per un pieno completo di etanolo. Indubbi i benefici per l’ambiente. E grazie al fatto che il sistema funziona con qualsiasi proporzione dei due carburanti garantisce al guidatore la possibilità di scegliere quale combustibile utilizzare, a seconda della disponibilità e del prezzo. Un ulteriore vantaggio del sistema flex sono le tasse. A questo tipo di vetture viene applicata una IPT (Industrial Products Tax) inferiore rispetto alle normali vetture a benzina, compensando l’investimento richiesto da questa tecnologia. (fonte Eurofinanza.it)