• Articolo , 3 febbraio 2011
  • Better Building Initiative, l’edilizia verde sognata da Obama

  • Dal palco dello College statale della Pennsylvania il presidente degli Stati Uniti presenta il nuovo programma di retrofit energetico che travolgerà il settore edilizio americano

(Rinnovabili.it) – Battesimo mediatico per la “Better Building Initiative”:http://www.whitehouse.gov/the-press-office/2011/02/03/president-obama-s-plan-win-future-making-american-businesses-more-energy il piano in cinque punti lanciato oggi dalla Casa Bianca per dare una scossa ‘sostenibile’ al comparto edilizio. Il programma portato all’attenzione del grande pubblico questa mattina dal presidente Obama durante il tour alla Penn State University, è dedicato alla riqualificazione sotto il profilo energetico di uffici, negozi, scuole, università, ospedali e altri edifici commerciali e municipali.
Meta finale quello di ridurre entro il 20 le bollette energetiche di quasi 40 miliardi di dollari l’anno rendendo di un quinto energicamente più efficienti gli immobili americani. Gli obiettivi del piano non sono stati scelti a caso: solamente gli edifici commerciali lo scorso anno si sono resi colpevoli di aver consumato oltre il 20% di tutta l’energia degli Stati Uniti. Il programma di retrofit include cinque punti:
• *Incentivi fiscali:* il presidente chiede al Congresso di riformare l’attuale detrazione fiscale per la riqualificazione degli edifici commerciali, con un sistema di sussidi più generoso.
• *Finanziamenti:* Il bilancio presidenziale proporrà un programma pilota al Dipartimento dell’Energia per garantire prestiti per misure di miglioramento dell’efficienza energetica in ospedali, scuole e altri edifici commerciali.
• *Razionalizzazione degli incentivi per i governi statali e municipali:* Gran parte del potere di modificare i codici e le norme per l’efficienza energetica è in mano agli stati e agli enti locali, e pertanto la Casa Bianca proporrà sovvenzioni competitive a stati o governi locali, o entrambi, per incoraggiarli a semplificare tali norme.
• *Better Buildings Challenge:* Il presidente sfiderà gli amministratori delegati delle società e presidi universitari a rendere le loro organizzazioni strutture ad alto risparmio energetico. I partner si impegneranno a una serie di iniziative volte a rendere i loro immobili più efficienti, e potranno beneficiare di assistenza tecnica e della condivisione delle migliori pratiche, attraverso una “rete peer-to-peer” ( rete paritaria).
• *Altre iniziative:* sfruttando le autorità esistenti, l’amministrazione ha informato che sta già lavorando per istituire una serie di riforme e provvedendo alla formazione della forza lavoro in aree come l’audit energetico.