• Articolo , 28 settembre 2009
  • BikeMi: 100 stazioni per le due ruote gialle

  • Quasi mezzo milione di prelievi nei primi 10 mesi di attività. Due utenti su tre sono milanesi, il 33% viene da fuori, con il 10% di stranieri. Il Sindaco Moratti ha inaugurato la nuova rastrelliera in via Borgogna; al suo fianco l’assessore Croci e il Presidente di Atm Catania “Abbiamo deciso di allargare questo servizio […]

Quasi mezzo milione di prelievi nei primi 10 mesi di attività. Due utenti su tre sono milanesi, il 33% viene da fuori, con il 10% di stranieri. Il Sindaco Moratti ha inaugurato la nuova rastrelliera in via Borgogna; al suo fianco l’assessore Croci e il Presidente di Atm Catania

“Abbiamo deciso di allargare questo servizio che ha dato un risultato estremamente positivo. Sono oltre 11mila gli abbonamenti annuali e circa 10mila i giornalieri, e i prelievi sono stati 480mila in questi primi 10 mesi. Questi numeri dimostrano quanto questo servizio sia apprezzato dai milanesi e per questo lo estenderemo”.
Così il Sindaco di Milano Letizia Moratti è intervenuta all’inaugurazione della centesima stazione di BikeMi, presenti l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci, il Presidente di Atm Elio Catania e il Presidente del Consiglio Comunale Le bici gialle in giro per la città salgono così a quota 1.400.
Grande successo anche per gli utilizzi notturni di BikeMi. Dal 4 luglio – giorno in cui è partita la sperimentazione – sono stati oltre 13.000 gli utilizzi dalle ore 23.00 in poi di cui più di 3.000 solo nelle ultime 3 settimane.
Il 67% degli abbonati a BikeMi risiede nel Comune di Milano, il 13% in provincia e il restante 20% è diviso equamente fra le altre province lombarde e il resto d’Italia. Il servizio piace molto anche ai turisti stranieri: tra i clienti giornalieri di BikeMi ci sono tedeschi, inglesi, francesi, svizzeri, spagnoli, ma anche brasiliani, coreani e israeliani.
Le stazioni più utilizzate sono Cadorna, con una percentuale di prelievi giornalieri dell’8 per cento; Duomo con una percentuale di prelievi giornalieri del 6 per cento e San Babila con una percentuale di prelievi giornalieri del 5 %; seguono Cairoli e Porta Venezia.
Le fasce orarie con maggiori utilizzi sono quella fra le ore 08.00 e le 9.00 e quella fra le ore 18.00 e le 19.00.
“ Il successo del bike sharing, testimoniato dall’apertura della centesima stazione e del nuovo record di 4.332 prelievi giornalieri – ha dichiarato l’assessore Croci – ci incoraggia a proseguire nella direzione di una città sempre più amica della bicicletta e dell’ambiente”.
“I buoni risultati del servizio BikeMi – ha commentato il Presidente e Ad di Atm Elio Catania – ci conferma che è giusto puntare su una nuova mobilità che sia in grado di integrare il mezzo pubblico, inteso in senso tradizionale, con nuovi strumenti, vale a dire biciclette ma anche automobili da utilizzare in modo condiviso dal sistema città. In questo senso, Atm si conferma leader nello sviluppo di piattaforme integrate per la mobilità sostenibile”.
L’inaugurazione è stata anche occasione per ricordare la nuova promozione del servizio di bikesharing milanese: tutti gli abbonati ATM – oltre 50.000 – potranno sottoscrivere l’abbonamento annuale a BikeMi a soli 25 € anziché a 36 €. La promozione nasce con l’obiettivo di integrare sempre di più tutti i servizi di trasporto pubblico di Milano, offrendo a chi sceglie di muoversi in modo sostenibile, non solo più servizi ma anche vantaggi economici.