• Articolo , 25 marzo 2009
  • Bilancio di A2A: 2008 con un utile di 316 milioni

  • Il gruppo A2A ha chiuso l’esercizio 2008 con un utile netto consolidato di 316 mln. in calo del 39,3% rispetto ai 521 pro forma del 2007. Il Consiglio di gestione ha proposto cosi’ un dividendo di 0,097 euro per azione, analogo a quello dello scorso anno. I ricavi sono stati pari a 6.094 mln (+17,8%), […]

Il gruppo A2A ha chiuso l’esercizio 2008 con un utile netto consolidato di 316 mln. in calo del 39,3% rispetto ai 521 pro forma del 2007. Il Consiglio di gestione ha proposto cosi’ un dividendo di 0,097 euro per azione, analogo a quello dello scorso anno. I ricavi sono stati pari a 6.094 mln (+17,8%), il Mol di 1.068 mln (+5,4%) e il risultato operativo netto di 699 mln (+2,2%). Per il 2009 si prevede che “i risultati risentiranno del peggioramento congiunturale della scenario macroeconomico, della perdita degli incentivi Cip6 relativi alle produzioni elettriche del termovalorizzatore di Brescia nonche’ del venire meno degli effetti positivi della perquazione specifica aziendale connessa all’attivita’ di distribuzione di energia elettrica registrata nel 2008”.
A compensare “almeno parzialmente” questi effetti negativi “il consolidamento degli assets provenienti da E.On Italia, nonche’ la piena operativita’ della nuova centrale termoelettrica di Gissi e un probabile incremento delle produzioni idroelettriche delle centrali in Valtellina”. Il risultato netto della Capogruppo presenta un utile netto di 172 mln rispetto agli 86 dell’esercizio precedente.