• Articolo , 10 giugno 2008
  • Biocarburanti, in Gazzetta Ufficiale le sanzioni amministrative

  • Il decreto stabilisce sanzioni a partire da 600 euro, maggiorate a seconda del diverso peso percentuale dei certificati di immissione in consumo mancanti, al fine di tenere conto della diversa gravità della violazione

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 131 del 6 giugno il primo dei tre decreti attuativi del Ministero dello Sviluppo economico 23 aprile 2008, n. 100, che stabilisce le sanzioni per la mancata immissione in consumo della quota d’obbligo dei biocarburanti previsti nella Finanziaria 2007, posto a carico dei soggetti che immettono in consumo benzina e gasolio. Firmato dall’ex ministro Pierluigi Bersani d’intesa con i ministeri dell’Ambiente e delle Politiche agricole, il provvedimento fissa una sanzione amministrativa pecuniaria di 600 euro per la violazione dell’obbligo. Il sistema sanzionatorio del regolamento, prevede l’applicazione di una maggiorazione calcolata in ragione del diverso peso percentuale dei certificati di immissione in consumo mancanti. Le somme ricavate dalle sanzioni saranno versate in un apposito capitolo dell’entrata del bilancio statale, per essere riassegnati al Fondo per la promozione e lo sviluppo delle filiere agroenergetiche.