• Articolo , 28 settembre 2010
  • Biocarburanti, in Vietnam via al piano di incremento della produzione

  • Il governo ha presentato il Piano per lo sviluppo dei carburanti verdi che prevede il potenziamento degli impianti e l’uso del biofuel, anche grazie a un sistema di incentivi statali. Obiettivo: arrivare, entro il 2011, a produrre 365mila tonnellate di bioetanolo

(Rinnovabili.it) – L’obiettivo globale è arrivare a produrre, tra dieci anni, “il 5%”:http://www.rinnovabili.it/il-futuro-del-vietnam-sara-rinnovabile595490 dell’energia nazionale sfruttando fonti non inquinanti. Un programma ambizioso per il Vietnam che sta potenziando lo sviluppo di tutti i comparti delle rinnovabili e in particolare di quello della produzione di biocarburanti. La nazione, infatti, ha comunicato di aver intensificato i suoi sforzi nell’ambito del piano per lo sviluppo dei carburanti verdi al 2015, con lo sguardo proiettato in avanti fino al 2025.
Secondo quanto ha comunicato il ministro dell’energia, il Vietnam si starebbe concentrando in particolare nel campo della produzione di combustibili puliti derivanti da manioca, cocco, sesamo, arachide, lino e jatropha, e prodotti anche a partire dal grasso di pesce gatto, fino ad ora considerato un materiale di scarto.
Il governo ha predisposto una serie di misure per favorire lo sviluppo del mercato dei biocombustibili e, in particolare, ha messo a disposizione un sistema di incentivi per la produzione e l’uso del biofuel. Il piano di sviluppo nazionale dei biocarburanti al 2015 prevede per il Paese asiatico una produzione di circa 1,8 milioni di tonnellate di etanolo e di olio vegetale da utilizzare ogni anno nella catena produttiva. Nel Paese sono già in costruzione, da nord a sud, tre impianti per la produzione di circa 100mila tonnellate di bioetanolo, mentre il primo impianto di produzione di biodiesel dal grasso di pesce gatto è stato inaugurato nella città Mekong Delta di Can Tho, all’inizio del 2009 ed è in grado di produrre 50mila litri di biodiesel al giorno. Entro la fine del 2011 in Vietnam dovrebbero essere attivi cinque impianti per la produzione di 365mila tonnellate di etanolo.