• Articolo , 23 settembre 2011
  • Biocarburanti, un mercato che ha voglia di crescere

  • Stati Uniti, Europa e Sud America rimangono i maggiori produttori, ma Asia, Africa e Medio Oriente stanno cominciando a muoversi

(Rinnovabili.it) – Il prezzo del petrolio aumenta, la tecnologia migliora e i paesi rivedono la loro politica energetica. Con queste condizioni i biocarburanti si stanno facendo strada nel mercato globale ampliando un terreno sempre più fertile. A fornire le previsioni di crescita 2011-2021 del settore è il rapporto della Visiongain che calcola, tra le altre cose, la spesa globale che i biofuel avranno attirato a fine anno, ben 46,63 miliardi dollari. Molti paesi sviluppati, come gli USA e gli Stati Membri dell’Unione europea, si sono trovati a riconsiderare la propria politica energetica riducendo significativamente le importazioni di petrolio. Ciò ha in parte spianato la strada ai biofuel convincendo diversi responsabili politici a promuovere la produzione e il consumo di biocarburanti, attraverso una serie di crediti d’imposta e incentivi. Anche se la produzione di biocarburanti è ancora concentrata soprattutto in Stati Uniti, Europa e Sud America, il biennio 2010-2011 è stato caratterizzato da un quadro più diversificato con regioni come l’Asia, l’Africa e il Medio Oriente, che stanno progressivamente aumentando la loro quota produttiva. Il rapporto offre inoltre un esame del mercato dei biocarburanti nel prossimo decennio, fornendo previsioni dettagliate per ciascuno dei maggiori mercati regionali e offrendo un’analisi approfondita delle opportunità e delle sfide poste alle imprese nel mercato dei biofuel in tutto il mondo.