• Articolo , 6 aprile 2009
  • Bioetanolo. Annunciata la produzione italiana

  • Conclusa la fase di sperimentazione, previsto l’avvio del futuro impianto di Tortona, il primo in Italia, per la produzione di bioetanolo di seconda generazione. Entrata in funzione: maggio 2010.

Presentato il progetto italiano per la realizzazione del primo impianto italiano per la produzione di bioetanolo di seconda generazione. Il sito prescelto è Tortona dove si prevede, per il futuro impianto, una produzione di 35.000 tonnellate che andrà ad affiancarsi ai 5 milioni di litri dell’impianto di Salamanca in Spagna e ai futuri 5,4 dell’impianto norvegese che entrerà in funzione a novembre prossimo. L’entrata in funzione dell’impianto italiano è prevista per il maggio del 2010, e ricoprirà 3.000 metri quadrati di superficie dando spazio al primo centro di ricerca mirato alla realizzazione di test di laboratorio e processi di fermentazione ed idrolisi, ospitante diversi tipi di reattori in grado di trattare fino a 160 chili di biomassa all’ora. Il progetto è stato presentato dal Gruppo Mossi e Ghisolfi ed ha visto un lavoro preliminare, durato circa 4 anni, di studio di diverse materie prime coltivate su un terreno campione di 100 ettari.