• Articolo , 24 aprile 2009
  • Biogas discarica. In arrivo l’impianto di captazione a Serre

  • “Dopo la chiusura del sito, avvenuta nell’agosto del 2008, abbiamo sempre sottolineato la necessità della costruzione dell’impianto”. Finalmente la richiesta del Presidente del Consorzio di Bacino Salerno2 Dario Barbirotti è stata assecondata.

(Rinnovabili.it) – Ancora buone notizie dalla Campania sul fronte rifiuti: al via il progetto di un impianto di captazione di biogas nella discarica di Serre, in località Macchia Soprana. La progettazione esecutiva dell’impianto infatti, è stata affidata, con ordinanza della Presidenza del Consiglio, al Consorzio di Bacino Salerno2, lo stesso che si è già occupato, con successo, della realizzazione di altri due impianti di captazione di biogas per la produzione di energia elettrica nei siti di Parapoti e di Sardone. Si tratta di un importante svolta sul piano dei rifiuti e sul modo di approcciarsi ad essi, soprattutto in una regione con precedenti tristemente noti di mancata efficienza nella gestione degli stessi. Se si considera, infatti, che il bio-gas generato dai rifiuti solidi urbani è costituita per il 50% da CH4, per il 35% da CO4 e per il 15% circa da elementi mercaptani solfuri, la captazione del biogas diventa un’attività importante al fine di dare un notevole contributo alla tutela dell’ambiente, del territorio e della salute pubblica, soprattutto nelle aree limitrofe alla discarica, e in generale alla salvaguardia del Pianeta.