• Articolo , 4 giugno 2007
  • Biomasse: al via bando per studi di fattibilità

  • Partirà a giorni il piano di stanziamenti per i progetti di produzione energetica da biomasse. Studi di fattibilità e piani di ottimizzazione della filiera riceveranno un contributo massimo di 40 mila euro solo se “trasformati” in progetti cantierabili

Con decreto del Dipartimento delle Politiche di Sviluppo, Direzione Generale dello sviluppo Rurale del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, sono state avviate le procedure per la selezione di proposte di studi di fattibilità per la produzione, a partire da biomasse, di energia elettrica, di prodotti energetici e capaci di sostituire il consumo di combustibili fossili in Italia. Il bando si propone di incentivare proposte di studi e interventi finalizzati all’analisi e all’ottimizzazione del processo di raccolta e trasporto, oltre che di trasformazione delle biomasse. I finanziamenti sono inoltre rivolti a studi mirati all’analisi e ottimizzazione del processo di conversione energetica delle biomasse e della dimensione dei relativi impianti di trasformazione e indagini per la razionalizzazione dell’intera filiera, con particolare riferimento all’integrazione e alle sinergie locali. Le proposte di studio di fattibilità selezionate riceveranno un contributo massimo di 40 mila euro per la loro realizzazione e dovranno concludersi con la redazione di un progetto cantierabile per la produzione di energia da biomasse. Il termine per la presentazione delle proposte scade sessanta giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, attesa a giorni. (fonte Ansa)