• Articolo , 16 dicembre 2009
  • Biomasse: il governo UK stanzia 4 mln di sterline

  • Grazie allo stanziamento di un fondo da 4 milioni di sterline la Gran Bretagna sosterrà il settore pubblico e privato nell’istallazione di impianti a biomasse per la generazione di calore e la cogenerazione

(Rinnovabili.it) – Il governo britannico ha lanciato una nuova serie di fondi per sostenere le imprese e per il settore pubblico intenzionati ad istallare sistemi di riscaldamento alimentati a biomassa ed impianti di generazione combinata di calore ed energia.
Si tratta della sesta tappa del ‘Bio-energy Capital Grants Scheme’ che metterà a disposizione di imprese, scuole ed ospedali 4 milioni di sterline per favorire investimenti in mini sistemi energetici a biomassa, inclusi digestori anaerobici.
Le sovvenzioni potranno coprire il 40% della differenza di costo tra il sistema convenzionale e il nuovo sistema a biomassa, fino ad un massimo di 500mila sterline incentivabili.
Il ministro dell’energia, Lord Hunt, ha dichiarato che il pacchetto di finanziamenti stanziati servirà a supportare il governo nel raggiungimento degli obiettivi per garantire al Regno Unito la produzione di un terzo dell’energia da fonte rinnovabile entro il 2020.
“Come il Pianeta sta lavorando a Copenhagen per un accordo globale, in Gran Bretagna stiamo costruendo la strada verso la Green economy”- ha commentato il ministro – ” Entro marzo 2011 si prevedono 200 nuove caldaie installate, capaci di generare 87 MW di energia termica da biomassa e più di 72.000 tonnellate di CO2 risparmiate ogni anno.”
Il governo ha comunicato che, grazie allo schema energetico, ha già sostenuto l’istallazione di 458 eco-caldaie in numerosi immobili sia pubblici che privati.