• Articolo , 21 settembre 2009
  • Biomasse: la sansa produrrà energia pulita

  • Domani ad Imperia verrà presentato il progetto per la realizzazione di un impianto per la produzione di energia alimentato a biomasse: la novità è che verranno sfruttati i residui della lavorazione delle olive

(Rinnovabili.it) – Produrre energia utilizzando la sansa è il progetto della provincia di Imperia che potrebbe attivare, da qui a breve, un impianto a biomasse che sfrutti come materia prima i prodotti di scarto derivati dalla lavorazione delle olive nei frantoi.
Domani ad Aribaga (Im), al frantoio Giromela, avrà luogo un incontro promosso dall’Are, Agenzia Regionale per l’Energia della Liguria e Union Camere Liguria, che presenteranno un piano di fattibilità per la costruzione di un impianto a biomasse derivate dalla lavorazione delle olive che rientra nel progetto “MORE”:http://www.rinnovabili.it/energia-dagli-scarti-dellolio-doliva-701699 (Market of Olive Residues for Energy), finanziato dalla Commissione Europea e che coinvolge oltre tra gli enti capofila) altri 4 Paesi europei produttori di olio: Spagna, Grecia, Croazia, Slovenia.
Il progetto risulta essere perfettamente in linea con la politica europea che mira alla riduzione delle emissioni dannose entro il 2020, grazie all’incremento della produzione di energia sfruttando fonti energetiche non fossili. Per maggiori informazioni visitare il sito www.moreintelligentenergy.eu