• Articolo , 26 giugno 2007
  • Biomasse: nasce la cooperativa delle agroenergie

  • La Cooperativa agricola Energia e Ambiente, che raggruppa 12 aziende, produrrà energia pulita utilizzando resti di potatura e scarti agricoli e forestali

L’obiettivo è quello di alimentare caldaie per fornire calore a scuole e uffici pubblici. Nel piano di sviluppo della cooperativa si prevede anche di produrre energia pulita derivante dal biogas attraverso i liquami di allevamento e soluzioni che prendano in considerazione anche l’eolico e il fotovoltaico. Il segretario Marco Golfetto sostiene che per sostenere il progetto c’è bisogno della partecipazione e del sostegno delle amministrazioni pubbliche. Sempre in zona, nel Polesine, è stato avviato il piano di riconversione dell’ex-zuccherificio di Porto Viro, che prevede la costruzione di un impianto per la produzione di bioetanolo derivante dal mais, produzione stimata in circa 160 tonnellate. I fondi necessari, che si aggirano sui 120 milioni di euro, arriveranno in parte dalla Ue e garantiranno l’entrata in funzione entro due anni. (fonte Casaenergia.tv)