• Articolo , 9 ottobre 2009
  • BioTecnoMais, la plastica 100% biodegradabile

  • Il BioTecnoMais è una innovativa plastica, biodegradabile al 100% perchè composta da un mix interamente vegetale, che potrà essere utilizzata per la produzione di sacchetti per la spesa eliminando il fastidioso problema dello smaltimento

(Rinnovabili.it) – Grazie ad un brevetto dell’università di Milano (Dipartimento Distam e Dipartimento di Chimica) in futuro potranno essere eliminate dall’uso comune le buste in plastica che utilizziamo per fare la spesa, comode ma altamente inquinanti e destinate a rimanere a lungo nell’ambiente se non smaltite correttamente.
Il BioTecnoMais (BTM), plastica di origine vegetale, 100% biologica, atossica e biodegradabile, oltre a poter essere utilizzata per produrre giochi per bambini, stoviglie usa e getta, materiali innovativi per l’imballaggio potrebbe risolvere il problema dei rifiuti: a contatto con l’acqua infatti il materiale si dissolve completamente, arricchendola di amido vegetale e rendendola così adatta all’uso in agricoltura come concime naturale.
Per la produzione di un metro cubo di BTM occorrono circa 10 kg di amido di cereali, farina di grano e oli vegetali miscelati secondo la tecnica sperimentata dall’Ateneo milanese su commissione di Aldo Torrini, fondatore dell’Euroecological Italia di Chiusi, azienda nella quale viene effettuato tutto il processo di lavorazione sfruttando macchinari che in passato venivano impiegati per la produzione di pasta, oggi modificate per il nuovo processo.
In una sola ora di lavoro si riescono a produrre 20 metri cubi di BTM, prodotto tecnologico a ridottissimo impatto ambientale e a basso costo, accessibile ad una vasta gamma di produttori dei più diversi articoli, dai casalinghi ai giocattoli, che potranno contribuire a ridurre l’inquinamento ambientale con un notevole risparmio personale nell’acquisto della materia prima.