• Articolo , 24 settembre 2009
  • Bocciati i Pna: la Commissione farà ricorso

  • I Pna di Polonia ed Estonia proposti dalla Commissione Europea sono stati bocciati, ma probabilmente verrà fatto ricorso.

(Rinnovabili.it) – Le decisioni della Commissione in merito ai PNA (Piani nazionali di assegnazione) per le quote di CO2, riguardanti Polonia ed Estonia, sono stati drasticamente “bocciati”:http://www.rinnovabili.it/piani-co2-la-corte-ue-contro-la-commissione-su-estonia-e-polonia-401960 dal tribunale di primo grado UE.
L’organo esecutivo UE non ha accolto con serenità il parere negativo del tribunale e annuncia oggi di essere pronto a preparare un ricorso proponendo un nuovo piano di emissioni, sicuro di avere buone possibilità di vincere in appello.
Il parere negativo del tribunale è arrivato in Commissione come un fulmine a ciel sereno, ha affermato il commissario UE all’Ambiente Stavros Dimas. Una sorpresa inaspettata che da’ adito a preoccupazioni. “Normalmente partiamo dal presupposto che i pronunciamenti dei giudici tengano in conto lo spirito della legge”, hanno dichiarato fonti interne alla Commissione. “Ora, lo spirito della direttiva sui piani nazionali per l’assegnazione delle quote di CO2 è proprio di fissare dei tetti”.
La Commissione è anche stata accusata di aver abusato del proprio potere imponendo un tetto alle emissioni di CO2 prodotte dai singoli Paesi, compito che in realtà spetterebbe solo ai singoli Stati membri: valutando i Piani proposti da Polonia la Commissione ha indicato un ulteriore diminuzione delle emissioni pari rispettivamente al 26,7% e al 47,8%.