• Articolo , 19 febbraio 2010
  • Bocconi: Green Light for Business 2010

  • Il 22 febbraio studenti e grandi nomi internazionali si uniranno per discutere sul tema della sostenibilità.

(Rinnovabili.it) – Dal 22 al 24 febbraio si terrà presso l’università Bocconi la prima edizione della Conferenza Green Light For Business 2010, nata dall’idea di un gruppo di carismatici ed entusiasti studenti dell’università di Milano. L’incontro aspira a diventare un appuntamento imperdibile per tutti coloro che sono interessati al tema del business e della sostenibilità in ambito accademico, aziendale e culturale.
L’iniziativa è sostenuta oltre che dalla stessa Università della capitale lombarda, dalla Rappresentanza di Milano della Comunità Europea, dal Ministro della Gioventù, dal Comune di Roma, dall’Ambasciata Norvegese, dal Consolato Generale degli Stati Uniti, dal Consolato Generale Britannico, dalla Camera di Commercio Americana e dalla Camera di Commercio Britannica.
Saranno affrontate sotto diversi aspetti e sfaccettature, problematiche e sfide ambientali per suscitare interesse e inspirare nuovi modelli di business sostenibile. L’ambizione è di dotare la prossima classe dirigente non solo italiana ma anche europea di aspetti culturali maggiormente legati alla sostenibilità che, mai quanto ora, sembrano essere indispensabili per il futuro della nostra società.
Sono previsti oltre 300 partecipanti da tutto il mondo tra studenti, giovani professionisti, professori, esponenti politici, protagonisti delle attuali vicende climatiche e gente comune, che si ritroveranno a dialogare, confrontarsi e a discutere sul significato della sostenibilità. Inoltre l’intervento d’illustri ospiti, provenienti da alcune tra le istituzioni e le società più rilevanti e impegnate nel campo della sostenibilità a livello mondiale, fa diventare la conferenza, un’occasione imperdibile per chi si vuole tenere aggiornato e per chi desidera costruire le basi di un futuro pioneristico e veramente sostenibile.
La conferenza, tenuta completamente in lingua inglese, avrà diverse tipologie di format, dall’esposizione di casi aziendali di successo a dibattiti interattivi e incontri più informali per garantire il coinvolgimento diretto e il networking tra tutti i partecipanti.
Durante i tre giorni, si esploreranno in un primo momento aspetti più macroeconomici per poi focalizzarsi su aspetti più individualistici sempre nell’ambito della sostenibilità. Si parte con la relazione tra ambiente, economia e politica, con particolare attenzione all’impatto globale di alcune problematiche selezionate e ai modi in cui la società dovrebbe rispondere. Durante la seconda giornata verranno esplorati gli interessi comuni del Business e dell’Ambiente in una dinamica combinazione di sessioni plenarie e di tre sedute parallele specializzate su Finanza, Energia e Vantaggio Competitivo. Infine l’ultimo giorno si analizzerà la reciproca influenza tra uomo e ambiente attraverso tre assemblee parallele specializzate su Living Environment, Creative Technological Solutions e Green Entrepreneurship.
Le fasi della conferenza variano nella struttura per facilitare e stimolare l’interazione attiva, attraverso case workshop, dibattiti, sessioni plenarie, interventi informali e culturali.
Il programma comprende anche degli eventi dedicati alla carriera per fornire un collegamento diretto tra la conferenza e l’impegno nel green business.