• Articolo , 11 settembre 2009
  • Bologna capitale della bicicletta con “Pedalando per Kyoto” e al via la nuova campagna ConsumAbile

  • Sarà Bologna il teatro dell’avvio della nuova campagna di comunicazione ConsumAbile, una iniziativa promossa da Regione, autonomie locali e associazioni consumatori volta a stimolare e rendere possibili nuovi comportamenti e scelte di consumo sostenibili ed ecoefficienti, salubri e solidali. “L’elemento unificante di ConsumAbile – afferma Lino Zanichelli, assessore all’Ambiente e sviluppo sostenibile della Regione Emilia-Romagna […]

Sarà Bologna il teatro dell’avvio della nuova campagna di comunicazione ConsumAbile, una iniziativa promossa da Regione, autonomie locali e associazioni consumatori volta a stimolare e rendere possibili nuovi comportamenti e scelte di consumo sostenibili ed ecoefficienti, salubri e solidali. “L’elemento unificante di ConsumAbile – afferma Lino Zanichelli, assessore all’Ambiente e sviluppo sostenibile della Regione Emilia-Romagna – è in definitiva il ricordare a tutti che le nostre scelte quotidiane, cosa mangiamo e come ci muoviamo, incidono sulla nostra salute ed anche su quella del pianeta in cui viviamo”.
La prima serie di iniziative coincide con la Settimana europea della mobilità sostenibile e con “Pedalando per Kyoto” (18 e 19 settembre), una due giorni che trasformerà la città nella capitale della bicicletta, della mobilità sostenibile e dei prodotti di qualità del territorio.
Tra gli appuntamenti da non perdere la grande staffetta alimentare che coinvolgerà le principali città dell’Emilia-Romagna, il convegno nazionale sulla green economy in sala Borsa a Bologna (18 settembre, partecipa tra gli altri Vandana Shiva), workshop, animazioni, giochi, dimostrazioni, presentazioni di volumi e percorsi storico-turistici in bicicletta.
“Per costruire un mondo più pulito non possiamo prescindere dai comportamenti di ognuno – ha detto nello stand della Regione al SANA l’assessore all’ambiente Lino Zanichelli – noi lavoriamo su regole e incentivi, ma è altrettanto importante diffondere una maggiore consapevolezza e responsabilità individuale. In tempi di crisi, in cui abbiamo bisogno di un rilancio dell’economia, i consumi sono importanti: noi insistiamo sulla qualità e sulla sostenibilità delle scelte, anche perché l’”economia verde” può favorire il decollo di nuove professioni e darci maggiori opportunità per competere”:

La campagna regionale ConsumAbile “per imparare a stare al mondo”
Oggi il 20% della popolazione mondiale consuma oltre l’80% delle risorse. Un consumatore “abile” fa dunque bene a sé, ma anche agli altri e all’ambiente. Perché abita, si nutre, si cura, si muove e si diverte in modo intelligente e in armonia con le comunità e con la natura. Rispettando risorse – acqua, terra, aria – che sono finite e sempre più a rischio.
Torna, la campagna informativa “ConsumAbile” lanciata dalla Regione nel 2007 e che con i suoi dieci “consigli” semplici e di facile applicazione è stata il “perno” intorno a cui hanno ruotato tante iniziative di informazione e formazione in scuole, centri di educazione ambientale, convegni. Rinnovata nel “claim” e nella grafica la campagna ripropone anche nell’edizione 2009 un messaggio forte di responsabilità e una serie di suggerimenti per migliorare i propri stili di vita. Oltre a folder informativi, locandine, borsine, bandiere, la campagna prevede anche il gioco” Consumabile “ che sarà prodotto in 2.500 esemplari e destinato alle scuole, nonché l’allestimento di 25 info-point nei centri commerciali e Fiere della regione, che saranno gestiti da personale delle Associazioni Consumatori e dei Centri di Educazione Ambientale.

Pedalando per Kyoto
Dall’Emilia-Romagna a Kyoto su due ruote? Si può fare, partecipando a “Pedalando per Kyoto”, la manifestazione che la Regione e il Comune di Bologna hanno organizzato il 18 e il 19 settembre con tantissime iniziative. Decine di atleti, studenti, gruppi sportivi, associazioni di consumatori e semplici cittadini saranno invitati a percorrere, in modo divertente e alternativo, l’equivalente in chilometri del tragitto tra la nostra regione e Kyoto, per riaffermare ancora una volta l’importanza dei principi alla base del Protocollo per la riduzione dei gas climalteranti.
In piazza Nettuno a Bologna sono previsti diversi gazebo. Nel più grande saranno alloggiate una decina di biciclette da spinning su cui si sfideranno i volontari in “Mezz’ora per Kyoto”, gara virtuosa a premi che svilupperà i chilometri necessari per raggiungere la città.
Contestualmente saranno organizzate negli spazi dell’Urban Center e della Biblioteca Sala Borsa workshop a tema per la cittadinanza. E’ previsto anche il convegno “Economia e sostenibilità: la chiave dello sviluppo futuro” cui interviene tra gli altri Vandana Shiva.
Un “video box” raccoglierà dichiarazioni di impegno e suggerimenti per i “grandi della terra” in vista della prossima Conferenza di Copenaghen. I filmati verranno poi trasmessi sul sito “ConsumAbile”, il portale “Ermesambiente” ed altri canali di comunicazione.
E ancora, ci saranno: un’officina gratuita per le riparazioni delle bici, lezioni di educazione stradale per mini ciclisti e famiglie in piazza Maggiore, la presentazione dei volumi “Voglia di bicicletta” e “In forma e felice” del progetto “Bike and go”; percorsi storico-turistici in bicicletta (Pino Cacucci farà da guida ai luoghi della resistenza) ; una lezione alimentata da bici generatori sulla storia del Palazzo Comunale di Bologna condotta da Eugenio Riccomini (sabato 19 settembre alle ore 15,30 in Piazza Maggiore).

La “Staffetta alimentare” del 19 settembre
Evento clou sarà la grande Staffetta alimentare a pedali di sabato 19 settembre: da diversi punti della regione partiranno gruppi di cittadini in bici e raggiungeranno il centro di Bologna. Ogni gruppo avrà con sé una bandiera con i nomi dei prodotti agroalimentari tipici e di qualità, a “chilometri zero” del proprio territorio. L’arrivo in piazza Maggiore è previsto per le ore 12. Una volta giunti a Bologna queste bandiere verranno collocate su una grande mappa dell’Emilia-Romagna a fianco dei veri e propri prodotti, che costituiranno il “monte premi” della lotteria riservata ai ciclisti. L’Osservatorio nazionale del miele disseterà i ciclisti con una bevanda a base di miele e limone, mentre ogni partecipante riceverà la targa “Io pedalo per kyoto” da affiggere alla propria bicicletta.
Per l’occasione “Bologna Incoming” ha predisposto una serie di pacchetti turistici che prevedono il pernottamento, il vitto ed alcune escursioni culturali e gastronomiche.

Il trattato di Kyoto e il prossimo appuntamento di Copenhagen
Entrato in vigore il 16 febbraio del 2005, il protocollo di Kyoto impegna gli stati firmatari a ridurre le emissioni inquinanti di almeno il 5% rispetto al 1990, nel periodo 2008- 2012, rallentando così il riscaldamento globale e i cambiamenti climatici. Intanto si sta avvicinando il prossimo incontro decisivo per il destino del clima mondiale.
L’appuntamento è quello di Copenhagen, per la Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, che si terrà dal 7 al 18 dicembre prossimi. Tante le questioni sul tavolo, innanzitutto il mancato rispetto da parte di molti Paesi delle decisioni di Kyoto. L’Italia, per esempio, ha già superato nel 2009 il tetto di 201 milioni di tonnellate di Co2 negoziato con l’Unione Europea, accumulando una multa di 555 milioni di euro che diventeranno 840 nel 2012.

Chi ha aderito e rende possibile le iniziative
“Pedalando per Kyoto” e la campagna “ConsumAbile” sono stati realizzati nell’ambito del Programma generale di intervento 2009 della Regione Emilia-Romagna, con l’utilizzo di un fondo alimentato dalle sanzioni dell’Autorità Garante della concorrenza e del mercato, nonché grazie al contributo di Hera, Enìa, Aimag, Cosea, Legacoop, Coop Adriatica. Di seguito l’elenco delle associazioni aderenti: UISP, FIAB, Monte Sole Bike Group, Touring Club Italiano, ATC, Ufficio Biciclette del Comune di Ferrara, Urban Center Bologna, Istituto Storico Parri Emilia- Romagna, Associazione Amici di Piazza Grande, Associazione Cirenaica, Associazione L’Altra Babele, Associazione Macigno, Associazione Terzo Millennio, Comitato Piazza Verdi, ilikebike.org, Legambiente, WWF CNA Bologna, Consorzio il Biologico, Osservatorio nazionale della produzione e del mercato del miele, RFI, Flexiblelove, Vetrina della sostenibilità, ACU, Adiconsum, Arco, Casa del consumatore, Cittadinanza attiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega consumatori, Unione consumatori, CEA Anima Mundi, CEA Centro Idea, CEA CIREA, CEA Comune Rimini, CEA Reggio Emilia, CEA San Cesario, CEAS Olmo, Labter Cervia, Provincia di Ferrara, WWF Rimini.