• Articolo , 14 ottobre 2009
  • Borgoforte (Mn), dai reflui zootecnici energia pulita

  • La Giunta regionale, su proposta del presidente Roberto Formigoni, di concerto con gli assessori alle Reti e Servizi di Pubblica Utilità Massimo Buscemi e all’Agricoltura Luca Daniel Ferrazzi, ha approvato l’ipotesi di Accordo di Programma per la realizzazione di un impianto innovativo in campo energetico-ambientale nel Comune di Borgoforte (Mantova). Si tratta di un impianto […]

La Giunta regionale, su proposta del presidente Roberto Formigoni, di concerto con gli assessori alle Reti e Servizi di Pubblica Utilità Massimo Buscemi e all’Agricoltura Luca Daniel Ferrazzi, ha approvato l’ipotesi di Accordo di Programma per la realizzazione di un impianto innovativo in campo energetico-ambientale nel Comune di Borgoforte (Mantova).
Si tratta di un impianto che mira a produrre energia da digestione anaerobica di reflui zootecnici con un sistema innovativo di abbattimento dei nitrati.
L’Accordo di Programma coinvolge Regione Lombardia, Provincia di Mantova e Comune di Borgoforte.
Il progetto attua l’impegno di Regione Lombardia nell’utilizzo di fonti energetiche alternative.
“La novità del progetto – hanno spiegato gli assessori Buscemi e Ferrazzi – sta nella produzione di energia da digestione anaerobica di reflui zootecnici consentendo alle aziende di ridurre anche l’inquinamento legato ai nitrati. Si tratta di un progetto altamente innovativo e che ci si augura possa trovare altre applicazioni sul territorio regionale”.
Il costo dell’intervento è di 7.150.000 euro, di cui 3.058.900 a carico di Regione Lombardia con finanziamenti assicurati dal Programma attuativo regionale (Par) del Fondo aree sottoutilizzate (Fas) 2007-2013 che, nell’Asse 2, prevede la “Realizzazione di interventi fortemente innovativi e replicabili di produzioni di energia”.