• Articolo , 26 gennaio 2008
  • Borsa di studio “Scienza per il futuro”

  • Energie rinnovabili ed efficienza energetica in collaborazione con ScienzaE di Imola

Il Credito Cooperativo ravennate e imolese, in collaborazione con la Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche, ha bandito un concorso per l’assegnazione di 41 borse di studio – di diverso importo – per un valore complessivo di oltre 55.000 euro, in buona parte riservate ai figli di Soci della Banca.
Con questo intervento, la BCC e la Fondazione Dalle Fabbriche intendono valorizzare i giovani e il loro sforzo per prepararsi ad avere un ruolo attivo nella società, attenti al loro impegno nello studio e nella crescita culturale e professionale.
Fra le varie categorie è prevista la borsa di studio “Scienza per il futuro: Energie rinnovabili ed efficienza energetica” promossa in stretta collaborazione con l’Associazione ScienzaE di Imola.
Finalità della borsa di studio è quello di stimolare l’attività di ricerca in settori strategici anche per il nostro territorio, incentivando giovani neolaureati che vogliono essere protagonisti del loro futuro e che abbiano interesse a sviluppare un progetto specifico sulle prospettive delle energie rinnovabili nei nostri territori.
Ormai è risaputo: non c’è futuro senza energia, non c’è energia senza ricerca.
Storicamente c’è sempre stato uno stretto rapporto tra energia disponibile e grado di sviluppo economico di una società; oggi poi l’energia è sempre più un fattore di competitività per il sistema economico. Diventa quindi imprescindibile per Istituzioni e Imprese disegnare strategie future per il “sistema energia” improntate su pianificazione, liberalizzazione del mercato, utilizzo razionale delle risorse e sostenibilità ambientale.
Il problema energetico, infatti, è sempre prepotentemente alla ribalta, sempre più vivo nel quadro nazionale ed europeo dove iniziative legislative ed imprenditorialità, ricerca e liberalizzazioni stanno rapidamente aprendo nuove prospettive.
Questi i motivi principali che hanno spinto l’associazione ScienzaE (fondata ad Imola nel 2005, parte della rete europea “Living Knowledge” ed uno dei primi Science Shop “Officine delle scienze”) attenta al problema e consapevole che il territorio imolese e ravennate possono giocare un ruolo importante per il futuro dell’energia nella regione ed in Italia, a promuovere insieme alla BCC una borsa di studio di 3.000 Euro per dare l’opportunità a “giovani ricercatori” (laureandi o giovani con un’età minore di 36 anni) di sviluppare un progetto legato al risparmio energetico o alle fonti rinnovabili. La ricerca proposta potrà avere un taglio scientifico e tecnologico, ma anche economico, giuridico o sociale, pertanto potranno partecipare giovani laureati o laureandi in tutte le discipline. Inoltre, elemento importante, è anche inserire nel progetto una fase di divulgazione dei risultati della ricerca ai cittadini del territorio, perché attraverso la diffusione ai cittadini la scienza diventa realtà.
Per informazioni tel.0546 690226. Copia del bando presso i siti www.inbanca.bcc.it o www.scienzae.org