• Articolo , 22 marzo 2011
  • Bramerini su rinnovabili: “Prendiamo atto della disponibilità del governo a modificare il decreto”

  • C’è la disponibilità da parte del governo a inviare agli enti locali una bozza di decreto sul nuovo conto energia che ripristina gli incentivi per il 2011, con un lieve decremento rispetto al presente e un decremento più evidente negli anni a venire, a partire già dal 2012. Sarà poi inserito in bolletta il tetto […]

C’è la disponibilità da parte del governo a inviare agli enti locali una bozza di decreto sul nuovo conto energia che ripristina gli incentivi per il 2011, con un lieve decremento rispetto al presente e un decremento più evidente negli anni a venire, a partire già dal 2012. Sarà poi inserito in bolletta il tetto massimo che ogni anno l’operazione costerà ai cittadini.

Questo in sintesi quanto scaturito dall’incontro sul tema delle energie rinnovabili che si è svolto oggi a Roma alla presenza dei ministri Paolo Romani, Raffaele Fitto e Stefania Prestigiacomo e i rappresentanti delle Regioni, dell’Uncem e dell’Anci. La Toscana era rappresentata dall’assessore all’ambiente Anna Rita Bramerini.

Per quanto riguarda la Regione Toscana, che aveva sollevato problemi nella parte di decreto in cui il Ministero si attribuisce competenze in materia di rilascio delle concessioni nel settore geotermico fino a 5 megawatt di potenza, c’è stata la disponibilità da parte del ministro Romani a rivedere questa parte di decreto per riattribuire la competenza alla Regione, così come accade in tutta la materia che riguarda le concessioni geotermiche.

L’assessore Bramerini, nel prendere atto della disponibilità del governo, si è riservata di esprimere valutazioni più opportune quando la bozza di decreto verrà trasmessa agli enti locali, il che dovrebbe avvenire nel giro di una settimana.