• Articolo , 13 luglio 2009
  • Buccia d’arancio, l’ingrediente segreto degli eco-pneumatici

  • Oli vegetali per rimpiazzare i materiali derivati dal petrolio così Yokohama Tire Corporation reinventa le gomme da auto

Si chiama Super E-spec™ ed è il primo copertone per auto realizzato all’80% con l’olio estratto dalle bucce d’arancio. A reinventare il pneumatico è stata la Yokohama Tire Corporation, il braccio commerciale per il nord America della multinazionale giapponese Yokohama Rubber Co., nel suo progetto di ricerca di valide alternative alla tradizionale gomma vulcanizzata. La ricerca di soluzioni ecologiche nell’ambito delle gomme per auto ha noti predecessori: si pensi pensare all’italiana Novamont che già da tempo ha presentato i suoi copertoni creati impiegando uno speciale biofiller derivato dall’amido del mais per soppiantare i tradizionali nerofumo e silice con vantaggi economici ed ambientali. “La linea Super E-spec™ mixa olio d’arancio a gomma naturale a ridurre drasticamente l’uso di petrolio, senza compromettere le prestazioni”, spiega il Vice Presidente alle vendite di Yokohama Dan King. “Inoltre aiuta i consumatori a risparmiare denaro alla pompa di benzina perché migliora orando l’efficienza energetica attraverso una riduzione del 20 per cento della resistenza al rotolamento”. Il prodotto, che si è già aggiudicato al Sema 2008 il premio di Popular Mechanics, nota rivista di settore, pare abbia convinto diverse case produttrici di automobili in merito ai loro modelli ibridi. Resta tuttavia ancora da sapere l’impatto a livello ambientale del processo di smaltimento, nota dolorosa per i pneumatici tradizionali; i processi di devulcanizzazione della gomma dei copertoni esausti sono ancora poco economici e se il Super E-spec™ fosse un prodotto biodegradabile nel corso del tempo sarebbe davvero la soluzione migliore.