• Articolo , 7 novembre 2007
  • Budapest, il think tank europeo per un futuro sostenibile

  • Terzo forum mondiale per trovare la ricetta di un eco-sviluppo tra scienza, economia e politica

Si aprirà l’8 Novembre, a Budapest, il terzo World Science Forum, organizzato dall’Accademia Ungherese delle Scienze, dall’ UNESCO e dal Rec (Regional Environmental Center for Central and Eastern Europe). Oltre 60 scienziati, politici, decision-makers, e rappresentanti di molte organizzazioni si incontreranno in questa sede per discutere su un futuro sostenibile. L’evento, che quest’anno ha come titolo: “Investire nella conoscenza, investire nel futuro”, verrà aperto dal presidente ungherese Laszlo Solyom e sarà concluso il 10 Novembre dal Commissario europeo Stavros Dimas. Nel corso del forum, il Rec organizzerà una sessione dedicata all’ambiente dal titolo “Investire nella conoscenza per raggiungere la sostenibilita”, seguita dalla presentazione di un documento contenente proposte per la sostenibilità ambientale. “Davanti a noi – ha dichiarato il Presidente del Rec Corrado Clini, Direttore generale del ministero dell’Ambiente – abbiamo una sfida impegnativa, quella di utilizzare la protezione dell’ambiente come uno strumento per implementare la crescita economica e lo sviluppo. In questo quadro la scienza e la ricerca dovranno giocare un ruolo di primo piano”. (Fonte Ansa)