• Articolo , 5 maggio 2008
  • Caivano: per l’eolico sono necessarie installazioni più veloci

  • Dal dibattito web “energia la sfida dell’oggi per il domani” la proposta per abbreviare i tempi per le autorizzazioni nel settore eolico

Meno vincoli burocratici per gli impianti eolici. E’ questa la richiesta espressa da diversi imprenditori del settore eolico ed espressa in una nota dal Coordinamento Nazionale Piccoli Comuni successivamente inviata dal portavoce Virgilio Caivano alle Regioni Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Illustrando la proposta, Caivano ha tenuto a ricordare che “in materia di energia rinnovabile le Regioni meridionali hanno il dovere di diminuire l’impatto negativo della burocrazia e favorire tempi certi per le aziende sane e corrette. Considerando le richieste di autorizzazione presentate da molti enti locali delle nostre regioni meridionali che aspettano risposte rapide e serie, Piccoli Comuni impegna le Giunte Regionali a svolgere il rilascio delle autorizzazioni attenuando i lunghi tempi burocratici”. Accorciare i tempi autorizzativi dunque, ma non solo. “Il nostro obiettivo ha rilanciato il portavoce di Piccoli Comuni è di fare del Sud il polo energetico europeo da fonti rinnovabili e siamo pronti a mobilitare tutte le risorse umane per raggiungere questo ambizioso e doveroso traguardo entro il 2015”.