• Articolo , 12 ottobre 2010
  • California: 12,6 milioni di dollari alla mobilità low carbon

  • Produzione, R&S, infrastrutture e biofuel. Questi i settori di interesse verso i quali convergeranno i finanziamenti stanziati dallo stato della California a favore delle alternative al trasporto inquinante

(Rinnovabili.it) – Ben 12,6 milioni di dollari stanziati a favore di nove progetti per la promozione e diffusione di tecnologie per trasporti sostenibili. E’ quanto ha annunciato recentemente la California Energy Commission (CEC) nella sua più ampia strategia di trasformazione della mobilità. I piani, che oltre al contributo del CEC dovrebbero usufruire di un fondo privato da 16,1 milioni di dollari, punteranno alla riduzione dell’impiego dei combustibili fossili con la conseguente riduzione dell’inquinamento generato dal settore trasporti e con il probabile aumento della necessità di personale impiegato nei settori legati alla eco-mobilità. Nel dettaglio, il progetto prevede di sviluppare un’ampia rete di infrastrutture di ricarica per far sì che il servizio low carbon sia fruibile e sicuro anche dal punto di vista del rifornimento energetico. “I progetti che la Commissione ha approvato – ha commentato il Commissario all’energia Anthony Eggert – incoraggiano lo sviluppo di una rete di produttori di veicoli e componenti low carbon localizzati in California, che miglioreranno la sicurezza economica e l’approvvigionamento energetico riducendo le emissioni di gas serra”.
Uno dei contributi economici maggiori, due milioni di dollari, andrà ad un produttore di veicoli elettrici per la realizzazione e la distribuzione di circa 2000 esemplari della sua tre ruote per due passeggeri alimentata a batteria.
Una tranche da 3,8 milioni sarà affidata a società per lo sviluppo e la messa a punto di un processo automatizzato per la fabbricazione e l’assemblaggio di ‘e-car’ seguiti da incentivi per lo sviluppo di punti di ricarica che, controllati e monitorati in remoto, permetteranno interventi tempestivi in caso di guasto o di necessità da parte degli utenti. Contemporaneamente un’altra parte del fondo andrà alla RTC Fuels per la ricerca di metodi alternativi per la produzione di biofuel da alghe e per la valutazione di metodi alternativi per l’ottenimento di carburanti verdi dal trattamento delle acque reflue.