• Articolo , 21 giugno 2011
  • Camerun, “Energia senza frontiere” porterà l’elettricità a 6.000 persone

  • Una piccola centrale idroelettrica, un impianto fotovoltaico e una pala eolica porteranno l’elettricità nella scuola, nelle due cliniche e nel villaggio di Kumba

(Rinnovabili.it) – La società spagnola EGL Energia Iberia ha firmato un contratto entrando così in collaborazione con “Energia senza Frontiere” per portare avanti un importante progetto di elettrificazione di una scuola in un’area rurale del Camerun che andrà ad interessare circa seimila persone.
Il progetto si svolgerà nella provincia nord-ovest del Camerun, nella città di Kumba, grazie anche alla collaborazione di un partner locale, la ONG Shuman, specializzata nella promozione di iniziative nelle aree rurali specialmente in favore delle donne del luogo. La scuola in questione si trova in una zona povera e scarsamente popolata, senza elettricità e senza progetti che ne prevedano l’istallazione per questo il nuovo progetto, studiato per essere completato avanti in due fasi, porterà avanti i lavori per la costruzione di un piccolo impianto idroelettrico da 7 kW di potenza nominale per poi passare alla realizzazione di un impianto fotovoltaico che darà energia alle due cliniche esistenti, una delle quali veterinaria, mentre durante la seconda fase verrà istallata e messa in funzione anche una turbina eolica.
Grazie al piano di elettrificazione il beneficio diretto andrà a ben 3.800 persone e indirettamente ne trarranno giovamento altre 2.000 eliminando le difficoltà legate alla mancanza di elettricità e migliorando sia le capacità operative delle aziende sia la qualità dell’insegnamento, con benefici anche per i coltivatori della zona innalzando anche i livelli di qualità della vita.