• Articolo , 22 gennaio 2008
  • Campagna pubblicitaria per sviluppare cultura energetica

  • Il Centro di osservazione avanzato sulle energie di flusso e sull’energia di rete (Coa), istituito nel maggio dello scorso anno dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, è al lavoro per lanciare su scala regionale una campagna pubblicitaria mirata alle tematiche di particolare rilevanza in materia energetica. Tre le linee sulle quali sarà incardinata l’informazione: l’efficienza, la […]

Il Centro di osservazione avanzato sulle energie di flusso e sull’energia di rete (Coa), istituito nel maggio dello scorso anno dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, è al lavoro per lanciare su scala regionale una campagna pubblicitaria mirata alle tematiche di particolare rilevanza in materia energetica.

Tre le linee sulle quali sarà incardinata l’informazione: l’efficienza, la pianificazione energetica e lo sviluppo delle fonti rinnovabili quali ad esempio il risparmio con gli elettrodomestici e nell’illuminazione, l’efficienza energetica degli edifici, l’applicazione del solare termico e fotovoltaico, le informazioni sui finanziamenti disponibili a livello regionale e nazionale.

La campagna sarà attuata attraverso la realizzazione di depliant specifici, l’affissione di manifesti e l’acquisto di spazi pubblicitari sulla stampa locale e sulla radio. “Le linee di azione – fa sapere l’assessore regionale all’Energia, Leonardo La Torre – sono previste nel Piano qualità dell’aria al quale l’assessorato, insieme al Coa, deve dare attuazione”.

Il Centro opera anche per la divulgazione delle principali metodologie di utilizzo razionale dell’energia incentrata sugli aspetti dell’efficienza energetica, del risparmio delle fonti convenzionali e dello sviluppo delle fonti rinnovabili; per l’effettuazione di studi specialistici afferenti alle possibilità di sfruttamento della fonte eolica e del biogas; per la messa a punto di metodologie di valutazione delle prestazioni energetiche dei generatori di calore a biomassa legnosa; per sviscerare le tematiche legate allo sfruttamento delle potenzialità geotermiche attraverso le pompe di calore.

Istituito presso la Società finanziaria regionale Valle d’Aosta Finaosta, il Coa è finanziato dalla Regione che detta l’ordine delle priorità. E, per La Torre “l’informazione rientra tra le azioni prioritarie per sensibilizzare la popolazione ai problemi dell’inquinamento e del risparmio energetico”.