• Articolo , 7 novembre 2007
  • Campania: quattordicesimo posto per il fotovoltaico

  • Legambiente continua la sua campagna di sensibilizzazione in favore del risparmio energetico. Caserta è risultata essere la provincia più “rinnovabile” della regione

In occasione della settimana mondiale Unesco di educazione allo sviluppo sostenibile, dedicata al tema ‘Alt ai cambiamenti climatici’, Legambiente promuove in Campania alcune iniziative di sensibilizzazione al risparmio energetico. Secondo una nota dell’associazione ambientalista la Campania è al quattordicesimo posto nella graduatoria delle regioni italiane relative alle installazioni di impianti fotovoltaici. La provincia più “rinnovabile” di questa regione è stata Caserta che, con 314 KW, ha saputo meglio sfruttare il regime di agevolazioni del “Conto Energia”. A seguire Salerno (252 KW), Napoli, Benevento ed Avellino.
Dati non soddisfacenti secondo Antonio Pascale, responsabile campano: ”La provincia di Caserta è stata invasa dalla produzione da fonti fossili. Le tre megacentrali a gas, due a Teverola e una a Sparanise, potrebbero da sole soddisfare quasi tutto il fabbisogno elettrico della Campania. Una situazione questa che condanna la Provincia di Terra di Lavoro a non poter più raggiungere, a livello provinciale, gli obiettivi europei di produzione del 20% dei fabbisogno mediante fonti rinnovabili”. Oggi alcuni volontari di Legambiente saranno all’Exposcuola di Baronissi, con dei laboratori specifici sulle fonti rinnovabili e il risparmio energetico. (Fonte Ansa)