• Articolo , 23 settembre 2010
  • Canada: Snowbird vola per 144 m con la sola forza delle gambe

  • Diventa realtà il sogno di Leonardo da Vinci. Un gruppo di studenti dell’University of Toronto Institute for Aerospace Studies dà vita ad un aeromobile a superficie alare battente alimentato dai soli muscoli del pilota

(Rinnovabili.it) – C’è chi prende davvero a cuore la questione della mobilità sostenibile. Seguendo la strada aperta nel tardo 1400 dal celebre ornitottero di Leonardo da Vinci, un gruppo di ingegneri dell’Università di Toronto si è guadagnato un posto di tutto rispetto nel guinness dei primati e negli albi della storia dell’aviazione ‘verde’. Con il suo *Snowbird* il giovane studente canadese Todd Reichert e compagni hanno infatti realizzato il primo velivolo a propulsione umana ad ali battenti, concretizzazione del sogno nato dal genio italiano oltre mezzo millennio fa e sui cui il gruppo sta lavorando con dedizione dall’anno 2000. Realizzato in fibra di carbonio, schiuma e balsa Snowbird, che può contare su un peso davvero contenuto (circa 42 kg) e un’apertura alare di 32 metri, è stato in grado di spiccare il volo. Per librarsi in aria il velivolo ha bisogno di una cosa sola: la forza delle gambe del pilota.
E così Reichert a bordo del suo ornitottero questo agosto si è alzato in aria, registrando quello che ora potrebbe essere ufficializzato come un record mondiale: coprire in 19,3 secondi una distanza di oltre 144 metri ad una velocità media di 15,9 miglia orarie e senza l’assistenza di un motore a getto. Il volo è stato eseguito in presenza del vice presidente della Fédération Aéronautique Internationale (FAI), l’organismo mondiale in materia di sport aerei e record del mondo aeronautico e da cui si attende ora il verdetto.